Max Biaggi, oggi impegnato come team manager in Moto3, e recentemente ai nostri microfoni per una lunga intervista live, ma tornato anche all'azione in pista, ha rilasciato alcune sue dichiarazioni focalizzate del mondiale Superbike sul sito ufficiale di WorldSBK.com.

Il romano, sei volte campione del mondo, ha spiegato in particolare qual è stato il suo miglior weekend di gare in assoluto nel contesto delle derivate dalla serie e, all’opposto, quale ricorda come weekend da incubo.

Dalle stelle…


Quanto al weekend che ricorda più volentieri, il pilota italiano ha scelto quello di Monza dove nel 2010 ha vinto sia in Gara 1 che in Gara 2.

“Monza è stato semplicemente il mio weekend più bello di sempre dato che ho fatto doppietta davanti a moltissimi tifosi italiani, tutto davvero eccezionale! Monza è il tempio della velocità dove a tutti i piloti e ai costruttori piace vincere”, ha detto Max.

Ricordo che avevo una grande pressione. In gara1 ho vinto solo per due decimi su James Toseland e in 950 millesimi c’erano ben quattro piloti. Ma gara2 è andata meglio dato che avevo quattro secondi e mezzo su Leon Haslam. Quella è stata la mia giornata!”

…Ai sassi


Il peggior fine settimana di Biaggi risale al 2011, al Nürburgring dove si è procurato una frattura che gli ha fatto perdere anche i due round successivi.

 “Al Nürburgring è stato un weekend davvero negativo dato che il sabato mi trovavo in prima fila. Domenica mi sono dovuto ritirare a causa di un sasso che mi è finito sul piede e che mi ha rotto due ossa. Tutto questo mi ha fatto saltare due gare. È stato un brutto colpo per me, non mi era mai successo nel corso della mia carriera”, ha concluso Biaggi.

MotoGP, Dovizioso: “Nessun margine di errore”