Il campionato 2020 della Superbike è iniziato a Phillip Island, in Australia, dove Alex Lowes si è da subito messo in mostra al debutto con la Kawasaki. Tre gare, due podi, una vittoria. L’inglese è ora al comando della classifica mondiale e in una chiacchierata fatta attraverso il suo profilo Instagram ha dichiarato: “Sono consapevole del fatto che abbiamo fatto solo una gara, la stagione è lunga ed è facile essere molto contenti e motivati quando sei appena arrivato in una squadra nuova e il primo fine settimana è andato davvero bene”.

Tecnica da corsa: l'elettronica elemento "fantasma" della moto

Buona la prima!


Non poteva sperare in un inizio migliore Alex: “È positivo il fatto che prima della sfortunata pausa a cui siamo andati incontro abbiamo ottenuto alcuni grandi risultati. Sono molto felice di avere intorno a me questi ragazzi che hanno vinto così tanto. Tutte le mie energie sono rivolte a fare in modo di essere in testa alla classifica a fine stagione”.

Ufficiale, Kawasaki conferma Alex Lowes: insieme anche nel 2021

Compagni di squadra


Nelle tre stagioni passate Lowes ha condiviso il box in Yamaha con Michael van der Mark e di lui ha detto: È stato il compagno di squadra più tosto, dato che eravamo molto vicini e ogni fine settimana ci spingevamo al limite a vicenda per provare a fare uno meglio dell’altro. Sarà difficile anche battere quello che ho adesso al mio fianco ma non vedo l’ora di sfidarlo”.

E se potesse scegliere un pilota, della storia Superbike, da avere come compagno di squadra, chi sceglierebbe? Lowes non ha dubbi: “Johnny, lui ha fatto meglio di chiunque altro io mi sia trovato contro ed è stato iI più veloce. È lì, in sella alla mia stessa moto e fa parte della stessa squadra, vedo quello che sta facendo e come guida, ho la possibilità di imparare da lui e voglio provare a batterlo. Questo è tutto ciò che io possa desiderare. Se potessi scegliere, resterei dove sono ora.

SBK, Alex Lowes: “Punto al titolo mondiale”

Precedenti con Rea


Nel 2019 proprio i due attuali portacolori Kawasaki avevano avuto un incidente a Jerez, e Lowes ha raccontato: “Rea aveva fatto un errore ed è successo quello che è successo. Sono cose che capitano. Fino a quel momento avevamo fatto una bella gara. Il nostro rapporto è ottimo, è una bravissima persona. Non direi che siamo migliori amici fuori dalla pista ma ci troviamo bene in occasione degli eventi che ci vedono coinvolti e c’è grande rispetto tra noi. Andiamo assolutamente d’accordo, penso che sia sempre positivo avere un bel clima in squadra e speriamo di andare avanti così”.

SBK, Biaggi: "Quella doppietta a Monza nel 2010..."