Lasciate le spiagge di Cattolica, dove ha avuto modo di apprezzare il panorama offerto dalla Riviera Adriatica - e dalla bella Jacey in bikini - Scott Redding si è rimesso casco, guanti e tuta, per tornare in sella alla sua Ducati Panigale V4, nel primo dei tre giorni di test a Misano.

 
 
 
 
Visualizza questo post su Instagram

Only for you & you know it

Un post condiviso da ?JH? (@jaceyhayden) in data:

Allentate le restrizioni del lockdown, il britannico ha subito ritrovato le due ruote, cimentandosi in allenamenti in bici e sessioni di motocross. Ma il vero e proprio ritorno “in ufficio” è avvenuto nella giornata di oggi, quando Scott è riuscito a completare alcuni passaggi con la sua cavalcatura 2020, che non rivedeva dal round di apertura della stagione, a Phillip Island.

Lo Shakedown a Misano


 
 
 
 
Visualizza questo post su Instagram

Finally back! @reddingpower I @chazdavies7 @ArubaRacing I @WorldSBK @ducaticorse | #ForzaDucati

Un post condiviso da Aruba.it Racing - Ducati (@aruba.it_racing) in data:

“Prima di tutto, è molto bello essere ritornato con il team ed è piacevole essere tornato su una moto da corsa. Mi mancava decisamente - ha affermato Redding al termine dello Shakedown -. Dovevamo completare giusto un paio di passaggi. Ho detto ai ragazzi ‘siamo pronti per cominciare, facciamo qualche giro’. Ma va bene. I ragazzi mi hanno portato delle parti da provare, quindi se posso fare qualche giro in più mi avvantaggio un pochino. Ho fatto qualche passaggio in più, perché volevo”.

Approdato in WorldSBK dal BSB, in cui si è laureato campione all’esordio, Scott ha bisogno di trovare il giusto feeling con la V4 del Mondiale, che gli ha regalato buone sensazioni in questa prima uscita a Misano, nonostante lo straniamento dovuto ai protocolli anti-Coronavirus.

“Mi sono sentito bene con la moto. Provando parti nuove abbiamo bisogno di qualche giro in più per capirle, ma complessivamente ci si sente bene a essere tornati con il team. È un po’ strano con tutti che indossano le mascherine e le mani che non si possono stringere, ma la macchina della SBK si è rimessa in moto e sono contento”.

 
 
 
 
Visualizza questo post su Instagram

COVID-19 - @mucoff.moto @mucoff @aruba.it_racing @shark_helmets @monsterenergy @bischoff_scheck_ag @robuslighting_ @ducaticorse

Un post condiviso da Reddingpower (@reddingpower) in data:

SBK, Test Misano, Davies: “Primi giri strani, ma sono felice”