L'ipotesi aleggiava da giorni ed è ora realtà: Michael Van Der Mark e BMW hanno firmato un accordo che legherà pilota olandese e squadra tedesca nella stagione SBK 2021, la prossima. 

Magic Michael - attuale portacolori Yamaha nel team Pata Crescent - lascerà la quattro cilindri di Iwata e salterà in sella alla S 1000RR, una moto dall'incredibile potenziale, non ancora espresso. I titolari Tom Sykes - pole position in Australia - ed Eugene Laverty sono tornati in pista al Lausitzring per sviluppare un progetto nato bene ma non ancora equilibrato, specialmente quando la moto inizia a consumare le gomme.

Per VDM sarà la terza Casa con cui correre nelle derivate di serie: campione Stock 600 e Supersport con Honda, sempre con l'ala dorata l'esordio in SBK, tra le fila del team olandese Ten Kate. Poi, Yamaha. L'anno prossimo BMW: "Siamo lieti di annunciare l'ingaggio di Van Der Mark - le parole del team principal Shaun Muir - perché è un pilota che porterà nella squadra doti di talento ed esperienza. Lui è uno dei più giovani della griglia SBK, e gli garantiremo il meglio possibile per competere al top in ogni round".

"Messo a posto" l'olandese, chi lascerà BMW? Rumors darebbero Tom passare in Yamaha, mentre altre voci garantirebbero la partenza di Laverty. La SBK è come la MotoGP: le gare non sono ancora ricominciate, ma il mercato piloti impazza. A convincere Michael, che vantava più di una offerta sul piatto - l'ottima offerta economica della Casa di Monaco, alla ricerca della prima vittoria iridata.

Tutto pronto per il CIV, che inizia nel weekend al Mugello