Una delle novità del calendario 2020 originario della Superbike riguardava l’introduzione del circuito di Barcellona, dove comunque quest’anno si correrà e dove domani mercoledì 8 e giovedì 9 luglio i piloti affronteranno due giorni di test importanti.

SBK, Laverty: "Servono risultati subito. Tirerò il collo alla BMW" 

Team ufficiali


A provare ci sarà il team Kawasaki, che qui è di casa data la vicinanza ai quartieri generali, con Jonathan Rea e Alex Lowes che faranno coppia fissa anche il prossimo anno e che puntano a migliorare il feeling con la moto in vista del campionato che sarà breve, ma intenso. Oltre a loro ritroveremo in pista le due Ducati ufficiali di Scott Redding e Chaz Davies, che come Rea e Lowes sono già scesi in pista a Misano e continueranno a lavorare. Redding è forse avvantaggiato, conoscendo già questa pista, mentre Davies punterà a fare passi in avanti dopo il test positivo in Italia.
A lavorare in vista del 2020 ci sarà anche Yamaha, con Toprak Razgatlioglu e Michael van der Mark, e la BMW con i suoi piloti attuali Tom Sykes e Eugene Laverty che sono reduci da un buon test svolto due settimane fa all’Eurospeedway Lausitz.

Anche Alvaro Bautista ha già esperienza su questa pista, avendo corso in MotoGP, e tornerà alla guida della Honda CBR1000RR-R con il compagno di box Leon Haslam.

Team privati


A scendere in pista saranno anche Michael Ruben Rinaldi, con il Team GOELEVEN, Leandro Mercado con il Motocorsa Racing, e i due debuttanti del team GRT Yamaha WorldSBKGarrett Gerloff e Federico Caricasulo. Sarà presente e pronta per tornare in pista anche la rivelazione cilena Max Scheib (ORELAC Racing VerdNatura) mentre l’OUTDO Kawasaki – TPR sarà in azione con Sandro Cortese e non mancherà Loris Baz (Ten Kate Racing Yamaha). l’obiettivo sarà quello di lavorare in vista del primo round della stagione, il 2 agosto a Jerez, ma anche quello di prepararsi in vista del primo round che si correrà su questa pista.

Puccetti riparte dal CIV: Fores, Mahias e Ottl wild card a Misano