Alex Lowes è ancora in una fase di apprendistato in sella alla Kawasaki. Dopo il round di Phillip Island è al comando della classifica generale, ma ora lo attende una restante parte di stagione molto serrata, e sulla pista di Montmelò ha lavorato alacremente per arrivare il più preparato possibile.

Lowes ha concluso la due-giorni di test con il quarto tempo, a poco più di mezzo secondo dal leader della classifica combinata: il suo compagno di squadra Jonathan Rea.

Lowes ha sfruttato tutto il tempo a sua disposizione, provando numerose novità.

Test Barcellona, Rea: “Sono molto soddisfatto”

107 giri nel Day 2


“Nell'ultima ora abbiamo messo insieme tutto ciò in cui avevamo trovato degli aspetti positivi e la moto andava davvero bene”, ha detto Alex. “Abbiamo fatto più giri di quanto pensassi - 107 nel day 2 – ed è stato impegnativo. Ma sono davvero contento di un secondo giorno così positivo. Questo è ancora un processo di apprendimento e con la quantità di giri che ho fatto sto cercando di imparare il più rapidamente possibile".

“Sono contento del mio ritmo, è stato forte e un po' più veloce di quanto mi aspettassi, il che è sempre bello. Dopo una lunga pausa nella stagione, il ritorno è stato più facile di quanto pensassi, ma ora sarà bello avere un paio di settimane libere ora prima di tutte le gare consecutive che ci aspettano", ha aggiunto il nuovo portacolori ufficiale di Kawasaki.

“Il mio ritmo con le gomme usate è più competitivo rispetto a quelle nuove, come abbiamo visto a Phillip Island. Fortunatamente abbiamo avuto la stessa caratteristica qui. Sugli pneumatici usati ho un ottimo feeling. Sto imparando ogni giorno di più: è una squadra fantastica e mi diverto molto”, ha concluso Lowes.

Il test di Montmelò è servito alla squadra Kawasaki sia per una preparazione finale prima che la stagione riprenda a Jerez l’1 e il 2 agosto, sia in vista del round in Catalunya, in calendario per il fine settimana dal 18 al 20 settembre.

SSP600: Krummenacher lascia MV Agusta con effetto immediato