Nella calura incessante di Jerez, è andato in scena il secondo turno di prove libere del mondiale Superbike. Pochi sono riusciti a migliorare i propri tempi, viste anche le elevate temperature. Tra questi, il nostro Michael Ruben Rinaldi, che con la Ducati Panigale V4R del team GoEleven ha svettato nella tabella dei tempi della sessione pomeridiana, portandosi al terzo posto di giornata, secondo degli indipendenti. Una prestazione maiuscola per Rinaldi, che pure è stato protagonista di una spettacolare caduta nella giornata di oggi.

La leadership del venerdì rimane però in mano a Loris Baz: il transalpino portacolori del team Ten Kate Yamaha ha siglato questa mattina il tempo di 1’40’’249 che è rimasto imbattuto, così come il secondo miglior crono di Jonathan Rea sulla Kawasaki ufficiale, a soli 62 millesimi da Baz.

Con il crono di oggi pomeriggio Rinaldi scalza Alvaro Bautista dal podio di giornata: la Ducati Goeleven si piazza infatti al terzo posto, e scalza  Alvaro Bautista dal podio di giornata. Al quinto e sesto posto le Ducati di Scott Redding e Chaz Davies, con il gallese incappato in una caduta senza conseguenze questo pomeriggio.

La top ten


Settimo tempo di giornata per la Yamaha ufficiale di Toprak Razgatlioglu, che precede di 58 millesimi il proprio compafno di squadra Michael Van der Mark. Completano la top ten Leon Haslam su Honda HRC e Alex Lowes su Kawasaki, tutti con i tempi di questa mattina.

Migliora il proprio feeling con la Yamaha GRT il vicecampione in carica della Supersport Federico Caricasulo, che si piazza in dodicesima posizione assoluta, alle spalle del compagno di squadra Garrett Gerloff e davanti a Tom Sykes, che butta giù 3 decimi in sella alla BMW ufficiale.

Non ritocca invece il crono di questa mattina il rientrante Marco Melandri, quattordicesimo con la Ducati del team Barni. Quindicesimo crono per Eugene Laverty con la seconda Ducati, che butta giù 4 decimi ma è anche protagonista di una caduta alla curva1.

Tra i piloti che hanno migliorato nel secondo turno anche i portacolori delle due Honda del MIE Racing Althea Honda Team di Genesio Bevilacqua: Takumi Takahashi e Lorenzo Gabellini, quest’ultimo al debutto assoluto nel mondiale Superbike e bravo a limare ben 6 decimi dal crono di questa mattina, piazzandosi 22esimo davanti a Sylvain Barrier.

1. Loris Baz (Ten Kate Racing Yamaha) 1’40.249

2. Jonathan Rea (Kawasaki Racing Team WorldSBK) + 0.062s

3. Michael Ruben Rinaldi (Team Goeleven) + 0.076s

4. Alvaro Bautista (Team HRC) + 0.143s

5. Scott Redding (Aruba.it Racing - Ducati) + 0.193s

6. Chaz Davies (Aruba.it Racing - Ducati) + 0.223s

SSP600: MV Agusta squalificata dal Round in Australia