E’ un festival Yamaha questo turno di FP3, l’ultimo prima di Superpole e Gara 1. Razgatlioglu precede il compagno di box Van Der Mark, mentre Loris Baz chiude al quarto posto i 20’ finali di libere, con i tempi più bassi di quasi 1”, rispetto alle sessioni di ieri.

Il 41”658 stampato da Razgatlioglu è il migliore registrato fino a questo momento, con il turco che rifila quasi due decimi al suo compagno di box ed oltre due all'ex "capitano" in Kawasaki Jonathan Rea. Loris Baz conferma l’ottimo momento di forma, precedendo Scott Redding. Questi 5 piloti sono stati gli unici a girare sul 41 alto.

La top 10 della classifica si compone poi con Sykes, Rinaldi, Lowes, che sta facendo un po’ il gambero dopo l’ottima Phillip Island, Bautista e Davies. L’ideale top 11 di piloti entro il secondo di distacco è chiusa dall’altra BMW, quella di Eugene Laverty.

Seguono poi Gerloff, Haslam, Caricasulo, Fores, Scheib, Mercado, Cortese, Melandri - ancora alle prese con lo scarso feeling con la moto - Barrier e Takahashi. Seguiti da Ponsson - male l’Aprilia sul rollercoaster portoghese fino a questo momento - e il rookie Gabellini, che ha anche l’attenuante di non conoscere la pista dell’Algarve.

La classifica combinata dei tempi rispecchia quindi questa sessione finale di libere, con Razgatlioglu che può essere una valida sorpresa sia in Superpole che in Gara 1, se ben assistito dall’affidabilità della sua Yamaha.

Razgatlioglu: “La mia guida pericolosa? Per me è normale”

La Top 6


1. Toprak Razgatlioglu (Pata Yamaha) 1’41”658

2. Michael Van Der Mark (Pata Yamaha) + 0.186

3. Jonathan Rea (Kawasaki KRT) + 0.212

4. Loris Baz (Ten Kate Yamaha) + 0.277

5. Scott Redding (Aruba.it Ducati) + 0.304

6. Tom Sykes (BMW WorldSBK Team) + 0.461