Il calendario del mondiale Superbike cambia ancora: la pandemia di Coronavirus continua a creare emergenze in diversi Stati del mondo, e ora è l’Argentina a dover rinunciare ad un evento particolarmente prestigioso, quale è il mondiale Superbike.

La tappa avrebbe dovuto svolgersi nel weekend dal 9 all’11 ottobre, per il suo terzo anno consecutivo. Ma la Federazione Motociclistica Internazionale, insieme a Forna WSBK Organization ha appena annunciato che il round argentino del mondiale Superbike è stato posticipato al 2021, con data ancora da deinire.

Valutate tutte le soluzioni


La Federazione Internazionale tiene a sottolineare che "tutte le parti coinvolte hanno esaminato e valutato ogni possibile scenario per assicurarsi che l'evento si svolgesse come previsto. Tuttavia, data l'attuale situazione con la pandemia COVID-19 e le conseguenti preoccupazioni per la salute e la sicurezza, le restrizioni di viaggio e le sfide logistiche, la soluzione è posticipare l'evento fino al 2021".

"Dopo lunghe discussioni insieme a Gruppo OSD e DWO, gli organizzatori del mondiale Superbike, abbiamo deciso di sospendere questo evento che si sarebbe tenuto ai Circuito di San Juan Villicum nell'ottobre 2020”, ha detto Jorge Chica, Segretario di Stato per lo Sport del Governo di San Juan.Una decisione dovuta alla pandemia e al contesto internazionale, poiché lo stato di salute e la salute degli argentini, in particolare quelli di San Juan, viene prima di ogni cosa. Lavoreremo per portare a termine questo evento nel 2021”.

Un peccato per l'economia


Siamo molto dispiaciuti di posticipare la terza edizione al prossimo anno. Ma siamo impegnati in azioni volte a poter convivere con COVID-19 riducendo i rischi”, ha aggiunto Orlando Terranova, CEO del Gruppo OSD. “Comprendiamo che l'impatto economico dell'evento nel settore alberghiero, sui fornitori e sulle economie regionali è stato sempre molto grande e quindi ci auguriamo che il prossimo anno si possa lavorare per aiutare il movimento dell'economia provinciale.

“Ci aspettiamo che il mondo trovi un vaccino per poter definire un calendario per il 2021, che sarà sicuramente una data diversa da quella fin qui programmata, ma sarà nell'obiettivo di tutelare la salute di tutti gli spettatori, i piloti, l'organizzazione e il popolo di San Juanino", ha concluso Terranova.

Uno degli eventi più suggestivi


“È un vero peccato non partecipare a uno degli eventi più suggestivi del calendario”, ha commentato Gregorio Lavilla, Direttore Esecutivo del dipartimento sportivo e di organizzazione di WorldSBK. “La salute e la sicurezza vengono prima di tutto e insieme alle limitazioni di viaggio, alle sfide logistiche e all'incertezza del futuro immediato, ci rammarichiamo di non essere in grado di trovare una soluzione che soddisfi le esigenze di tutti.

"Non vediamo l'ora di dare il benvenuto in calendario ad Argentina e San Juan nel 2021, dove gli appassionati fan argentini potranno nuovamente tifare per i loro beniamini", ha concluso Lavilla.

MotoGP, Misano con il pubblico: c'è l'ok della Regione