Jonas Folger fa sul serio. Vincendo entrambe le corse nell'IDM di Assen, il tedesco ufficiale Yamaha fa capire quanto e come sia ritornato in forma, dopo anni difficili, caratterizzati da infortuni, malattie, virus e ritiri.  Rientrando nell'orbita Yamaha - in primis da collaudatore, ora da pilota factory - il ventisettenne bavarese preparato l'assalto alla SBK iridata.

Ecco appena arrivata la notizia di una wild card richiesta dal team Bonovo Action, squadra che prepara la R1 M di Jonas: "Sono davvero felice, debuttare in SBK rappresenta una grande occasione - le parole di Folger - perché ritroverò molti piloti affrontati nel passato. Sarò al via da wild card, spero di avere una buona moto, sarà Yamaha a decidere quale pacchetto darmi. Io ce la metterò tutta, perché voglio conquistarmi un posto nel mondiale 2021".

Il numero 94 è una pedina da considerare per l'edizione prossima, dato che la Casa di Iwata investe su di lui, facendolo correre in patria con grande supporto e, con l'infortunio di Sandro Cortese - a cui aguriamo di tornare presto - Folger è l'unico papabile tedesco dello schieramento SBK.

Antonio Cairoli ha ancora fame: il siciliano vuole vincere, vincere, vincere...