Il circuito MotorLand di Aragon continua ad offrire sorprese e colpi di scena: in sei anni di mondiale Superbike, ci ha offerto sei diversi poleman: quest’anno – nel primo dei due round in programma qui – a siglare la partenza al palo è Jonathan Rea, che in sella alla Kawasaki ufficiale ha fermato il cronometro sull’1’48’’860.

Il nordirlandese ha sfoderato un ritmo incredibile per tutta la sessione dopo aver dominato FP3 ed è stato l’unico pilota a scendere sotto il muro dell’1’49’’. Per lui è la pole position numero 25 in carriera.

Bravo anche Loris Baz: il portacolori del team Ten Kate Racing Yamaha è stato il più veloce immediatamente dopo Rea, e ha siglato un tempo di poco superiore: meno di 2 decimi li separano. Baz è anche il primo dei piloti indipendenti.

A compleare la prima fila di gara1 ci sarà Scott Redding, che dopo un venerdì opaco e una mattinata non eccezionale ha stampato il terzo tempo con la sua Ducati ufficiale.

Alex Lowes sulla Kawasaki si schiererà in seconda fila insieme ad un Michael Ruben Rinaldi in grande spolvero questo weekend, in sella alla Ducati del Team GoEleven, secondo degli indipendenti.

Leon Haslam è il primo pilota Honda e si è assicurato la seconda fila. Il suo compagno di squadra in Honda HRC, Alvaro Bautista, che ieri ad Aragon aveva sofferto di problemi tecnici, si è qualificato al settimo posto con appena 0,040 fra i due piloti Honda.

Michael van der Mark sulla Yamaha ufficiale  partirà all'ottavo posto sia in Gara1 che nella Tissot Superpole Race con lo specialista di Aragon Chaz Davies schierato sulla nona casella in griglia con la Ducati ufficiale.

Le altre file


Ad aprire la quarta fila Garrett Gerloff sulla Yamaha GRT Junior Team, affiancato da Toprak Razgatlioglu su Yamaha: per il turco è il suo peggior risultato nella Superpole quest’anno. Tom Sykes è caduto con la sua BMW mentre entrava nella sezione "cavatappi" della pista quando ha messo con la gomma da qualifica, e si è qualificato solo al 14 ° posto. Per Sykes è il peggior risultato in Superpole da Monza 2011.

Federico Caricasulo su Yamaha GRT Junior Team prenderà il via dalla sedicesima posizione in Griglia, Marco Melandri, con la Ducati del team Barni, dalla diciannovesima casella. A chiudere lo schieramento di partenza, il rookie Lorenzo Gabellini, sulla Honda del team MIE Racing Althea.

La classifica della Tissot Superpole


SBK Aragon, Rea: “La mia velocità è bassa rispetto agli altri”