SBK Teruel Superpole: Re Jonathan torna all'attacco, con il record

SBK Teruel Superpole: Re Jonathan torna all'attacco, con il record© GPAgency

Il britannico ha firmato la pole e il giro più veloce della pista, ma Rinaldi è riuscito comunque ad ottenere un bellissimo secondo tempo

5 settembre 2020

Ci siamo, ad Aragon è arrivato il momento di fare sul serio con la Superpole, che ha fatto da apripista agli appuntamenti più importanti di questo weekend della Superbike.

Ad aggiudicarsi la prima casella in griglia di partenza, valevole per Gara 1 di questo pomeriggio, è stato Jonathan Rea con un tempo inarrivabile e record della pista di 1:48.767 grazie al quale è riuscito a dare +0,245 decimi a Michael Ruben Rinaldi, che ha portato a casa una bella seconda posizione in griglia.

La griglia di partenza


Il cannibale Rea è tornato a farsi sentire: se nei tre turni di prove libere era rimasto guardingo ad osservare Rinaldi che si divertiva a mietere giri veloci, quando le cose hanno iniziato a farsi serie non ha esitato a dare la zampata che conta. E lo ha fatto molto prima dei suoi avversari poco dopo la metà del turno mettendo in atto una strategia precisa: il suo 1:48.767 è stato inarrivabile, tanto che Rinaldi ha dovuto abdicare la pole nonostante un bellissimo secondo miglior tempo arrivato in 1:49.012. Per lui si tratta della prima volta in prima fila.

A scattare dalla terza casella sarà invece il pilota Aruba Ducati Scott Redding grazie al suo miglior tempo arrivato in 1:49.017. Questi tre piloti saranno osservati speciali dalla seconda fila che vedrà partire per Gara 1 Tom Sykes dal quarto posto, Alvaro Bautista dal quinto e Leon Haslam dal sesto.

Alex Lowes, invece, rientrato per le qualifiche dopo aver saltato le FP3 a causa di un virus gastrointestinale che lo ha debilitato partirà nono dietro al turco Toprak Razgatlioglu e a Chaz Davies.

A portare a termine una bella qualifica dove per un attimo era balzato al terzo posto della classifica per poi però essere risucchiato dagli avversari è stato Federico Caricasulo ( GRT Yamaha Junior team): l'italiano scatterà undicesimo dietro a Loris Baz e davanti a Michael Van der Mark che non è riuscito ad andare più in là della dodicesima posizione.

Incomprensioni in pista


Infine, da segnalare in questa Superpole, un piccolo giallo in pista che dopo la bandiera a scacchi ha visto coinvolti Michael Van Der Mark e Sylvain Barrier: da una prima ricostruzione dell'accaduto il francese avrebbe ostacolato accidentalmente il pilota Pata Yamaha nel giro lanciato che dopo aver tagliato il traguardo si è sfogato battendo i pugni sul serbatoio.

A scagliarsi su di lui è stato però Barrier che lo ha affiancato mentre erano di ritorno verso i box inveendo contro di lui in modo esagerato.

SBK Teruel: gli orari TV di Sky e TV8

  • Link copiato

Commenti

Leggi motosprint su tutti i tuoi dispositivi