Perlomeno quest'anno, non vedremo più in azione nel mondiale SBK una Aprilia RSV4. Il team Nuova M2 Racing ed il pilota francese Christophe Ponsson hanno partecipato ai round di Jerez, Portimao e Aragon, portando il pista la moto veneta, gloria nella serie delle derivate.

Ci saremmo aspettati - a seguito di intenzioni palesate dal pilota - almeno una ulteriore presenza di Ponsson anche a Barcellona, ma Chris non ci sarà. Il team di Enzo Chiapello ha comunicato la scelta concordata con il corridore, tramite queste parole: "Nuova M2 Racing e Christophe Ponsson hanno deciso di separarsi al termine delle prime tre wild card nel mondiale Superbike. Il pilota francese, di comune accordo con il team, ha deciso di rinunciare alle ultime due wild card in programma per la stagione 2020. A Christophe Ponsson vanno i migliori auguri per un futuro pieno di soddisfazioni personali e professionali".

Nuova M2 Racing, il CIV Superbike ad un passo dalla conquista


Il comunicato spiega anche che la squadra di Chiapello abbia in testa un obiettivo importante, quasi raggiunto: "Nelle ultime settimane della stagione agonistica 2020, Nuova M2 Racing si concentrerà esclusivamente sul Campionato Italiano Velocità in sui si giocherà i titoli tricolore Superbike e  National Trophy 1000, con i due rispettivi leader delle classifiche generale: Lorenzo Savadori e Flavio Ferroni".

Per Sava32, in doppietta ad Imola, Vallelunga potrebbe essere terra di conquista importante: dopo l'affermazione ottenuta nella Superstock 1000 - sempre con Aprilia - il pilota cesenate aggiungerebbe al proprio palmares un altro notevole traguardo, per un Campionato Italiano Velocità di altissimo livello.

Tati Mercado torna a correre: l'infortunio di Aragòn sembra ormai alle spalle