Il circus della Superbike arriva a Magny-Cours questo fine settimana per il penultimo round della stagione e Jonathan Rea qui può matematicamente chiudere i giochi in campionato. Il nord-irlandese, infatti, arriva con 51 punti di vantaggio su Scott Redding, e se questi diventassero 63 o più sarà incoronato campione del mondo per la sesta volta consecutiva.

Appuntamento speciale


Su questo tracciato Rea ha vinto il titolo negli ultimi tre anni e ha spiegato: “Qui a Magny Cours ho molti ricordi speciali. Recentemente è stato riasfaltato il circuito, quindi dobbiamo fare attenzione a questo. Inoltre le condizioni climatiche saranno più fredde di quelle che abbiamo avuto finora. Qui può piovere, ce la prenderemo con calma e guarderemo le previsioni meteorologiche”.

SBK Magny-Cours: Redding al disperato assalto di Rea

Layout


Anche le caratteristiche della pista sono particolari: “Magny-Cours è diversa dagli altri circuiti dove abbiamo girato finora, ci sono molti 'stop & go', molte accelerazioni e veloci cambi di direzione. In passato siamo stati veloci in queste aree, quindi dobbiamo solo capire la nostra configurazione base e cambiarla a secondo di quello che richiede la pista. L’obiettivo è quello di sempre: vincere”. 

SBK Catalunya, Rea: "Mi andrebbe bene vincere il titolo anche all'ultimo round"