“Sono molto felice di aver ritrovato Il mio ultimo scooter da paddock, il Malaguti Phantom 50 Foggy Replica, del 2000. E’ stato in Spagna dal 2001 e finalmente lo rivedo, è arrivato a casa ieri”, annuncia Carl Fogarty tramite i suoi profili social, dove il quattro volte iridato della Superbike è molto seguito (recentemente vi abbiamo raccontato quante visualizzazioni ha fatto il suo video di quando finisce nel fango durante un'uscita in bici).

La stagione del ritiro


Il 2000 è stato un anno particolarmente difficile per Carl Fogarty, perché proprio in quella stagione il britannico dovette ritirarsi dalle competizioni.

E' il 25 aprile del 2000, infatti, quando in gara2 del gran premio d'Australia, Fogarty, che è campione del mondo in carica, nel tentativo di rimontare da una brutta partenza urta accidentalmente il pilota austriaco Rolbert Ulm e, anche per via della pista umida, cade fratturandosi l’omero del braccio sinistro.

Portato in ospedale, viene operato subito e la prognosi iniziale è di almeno 40 giorni. Fogarty fa numerosi tentativi di tornare alle competizioni ma, viste le difficoltà nel recuperare completamente la funzionalità del braccio, il 20 settembre annuncia il ritiro definitivo dal mondiale Superbike.

Il suo posto verrà preso dall'australiano Troy Bayliss. I punti ottenuti all'inizio della stagione gli consentono di chiudere, la sua ultima stagione nel mondiale Superbike, al ventiseiesimo posto in classifica piloti.

The King


Fogarty, nato il 1° luglio del 1965, ha solo 35 anni quando si ritira, con il soprannome di “The King”, per essere stato il pilota più vincente del mondiale Superbike sia quanto a campionati del mondo che per numero di gare vinte: quattro i titoli mondiali – nel 1994, 1995, 1998 e 1999 – e 59 le gare vinte in sella alle Ducati 916 e 996 ufficiali. Primati che dureranno per 18 anni, fino a quando Jonathan Rea riuscirà a battere i record del grande Carl Fogarty.

Possiamo immaginare, quindi, quanti ricordi siano arrivati a casa di Foggy insieme al suo ultimo scooter da paddock.

Per la cronaca, del Phantom Malaguti Foggy Replica furono realizzati soltanto 500 esemplari, quindi si tratta di uno scooter molto ricercato fra i collezionisti. Ma di certo Fogarty non si separerà mai dal suo.

Ritiri eccellenti: cosa sto facendo qui?