La stagione 2020 si è conclusa anzitempo per Ana Carrasco, il 10 settembre, con una brutta caduta sul circuito di Estoril dove era impegnata a svolgere un test. Quella caduta gli è costata la frattura delle vertebre D4 e D6, a cui ha fatto seguito l’operazione alla Clinica Dexeus di Barcellona dove si è optato per un’operazione chirurgica che riducesse l'infortunio.

L'operazione in una foto


Tutto è andato per il verso giusto e oggi, a poco più di un mese dall’intervento, Ana ha già iniziato la riabilitazione tra fisioterapia, piscina ed esercizio aerobico. Dopo aver condiviso la foto della cicatrice sulla schiena, la pilota del team Provec Kawasaki ha condiviso sui social la radiografia della sua schiena, dove si vedono i chiodi dell’operazione e ha scritto: “Ho dubitato se pubblicare o meno queste foto della mia schiena dopo l’operazione, le condivido soprattutto per valorizzare il lavoro della Dottoressa Ubierna e del suo team. Grazie al loro grande lavoro posso già fare esercizi e tra qualche mese sarò in forma”.

Il futuro


E non manca la nota ironica con cui conclude il post: “L’idea è di togliere quei pezzi di titanio quanto prima e così non far suonare gli allarmi di sicurezza in aeroporto!”La campionessa del World Supersport 300 del 2018, non vede l’ora di tornare in pista, alla guida della sua Kawasaki, e ha aggiunto: “Domani svelerò i miei programmi del 2021. Stay tuned!” Una vera forza della natura.

SS300, Boom di iscritti anche nel 2020: qual è la formula magica?