Chaz Davies ed il team Go Eleven rappresantano un duo interessante, da ogni punto di vista. Il gallese è da considerarsi tra i top rider (anche) 2021 e la squadra di Gianni Ramello, titolata tra le formazioni Indipendenti, la vera sopresa della stagione finita pochi mesi fa.

Merito pure di Michael Ruben Rinaldi, certo, non dimentichiamolo. Infatti, Rino è passato, giustamente, ad Aruba Factory, cogliendo la possibilità di vestire i panni ufficiali. Ha l'età giusta, il talento ed una bella nazionalità. Per quanto riguarda il britannico, a ben pensarci, non troverà una "B Solution". Tutt'altro.

Go Eleven godrà del supporto diretto di Borgo Panigale. La V4 R verrà perciò aggiornata con soluzioni inedite. Inoltre, il numero 7 sarà l'unico gallo (gallese) del pollaio capitanato da Denis Sacchetti. Potendo correre con meno pressioni sulle spalle, Chaz risulterà più sereno ed altrettanto grintoso: provate ad immaginare che voglia abbia di battere gli avversari ufficiali. Il binomio ricorda molto Checa con Althea, per un 2011 vincente.

Una pre season mai affrontata prima


Quattro uscite, con inizio a gennaio ed il completamento a metà aprile. Il team Go Eleven non aveva mai potuto sostenere un programma di test così fitto ma, soprattutto, legato ad una Casa impegnata in SBK. Dove andranno i piloti Aruba - Redding e Rinaldi - si recherà anche Davies.

Ripetendo quanto sia disteso e positivo il clima nella squadra piemontese, aggiungiamo questa condizione favorevole: mentre i piloti Aruba dovranno obbligatoriamente vincere (chi può negarlo?!) Chaz non avrà tale responsabilità sulle spalle, tranne quella esercitata dal suo stesso orgoglio. In fondo, pure Carlos Checa correvà così tranquillo e si divertiva.

Il numero è lo stesso: 7. Altra coincidenza. Se credete nella cabala, andate al botteghino e fate la vostra scommessa. Sicuramente, qualcuno starà toccando ferro, altri sperano in un deja vu: Davies come Checa, Go Eleven come Althea. Altrim invece, fanno i propri ragionamenti...

Un "ma"non da poco: a Borgo Paniagale il team Aruba è in cima alla lista


Ducati sarà rappresentata da Motocorsa, Barni, Brixx, Go Eleven ed Aruba. Elencati in ordine sparso. Proprio Aruba sarà privilegiata dalle maggiori attenzioni della Casa, essendo la squadra ufficiale. Poi, a cascata, le altre, ma non tutte. Go Eleven e Davies avranno grosso appoggio, tuttavia, rimarranno una formazione satellite.

Nel 2011, invece, Althea era la prima punta Rossa dello schieramento, la più valida, che non se la vedeva con strutture emanate dalla Casa bolognese. Tutto questo per dire che l'impresa dello spagnolo insieme al team di Bevilacqua resta notevole, per molte cose realizzate a Civita Castellana, malgrado la situazione fosse diversa.

Il titolo conquistato da Carlos ed Althea rimane, per ora, l'ultimo che Ducati possa vantare nelle derivate di serie. Sono passati quasi dieci anni. Quel binomio dimostrò che in SBK si poteva vincere correndo da privati - o quasi - chissà se in Provincia di Cuneo, in Go Eleven, hanno pensato a quanto abbiamo scritto.

L'European Cup Yamaha ha il calendario 2021