L’Academy di Kenan Sofouglu sembra essere in attività anche nel pieno periodo invernale: il cinque volte campione del mondo della Supersport, infatti, è sceso in pista con il suo primo allievo Toprak Razgatlioglu, che quest’anno ha chiuso la stagione del mondiale Superbike al quarto posto.

Toprak ha infatti condiviso sul proprio profilo social un video che lo mostra impegnato alla guida di un kart, incalzato da un altro kart dove è posizionata la telecamera che lo riprende, e sul quale alla guida c’è Kenan Sofuoglu.

 
 
 
 
Visualizza questo post su Instagram

Un post condiviso da Toprak Razgatl?o?lu (@toprak_tr54)

Una bella occasione per divertirsi, dunque, ma anche per restare allenati. La stagione del mondiale Superbike, infatti, quest'anno inizierà tardi. Tra gli impegni di Toprak, però, c'è anche quello di essere presente ai test di Yamaha R3 Blu Cru European Cup, il nuovo campionato per piloti dai 12 ai 20 anni, dove saranno coinvolti anche Andrea Locatelli e Garrett Gerloff.

 
 
 
 
Visualizza questo post su Instagram

Un post condiviso da Kenan Sofuoglu (@kenansofuoglu)

La stagione al top di Toprak


Toprak ha siglato una stagione positiva, al secondo anno nel mondiale Superbike e al debutto con la Yamaha del team Pata. Già nei primi test di Portimao si è messo in luce per la velocità che è riuscito a esprimere, e in Australia, a febbraio, ha debuttato con una vittoria in una gara mozzafiato, dove i primi quattro si sono classificati in 0,137 secondi.

Rientrato in pista dopo 6 mesi dalla sosta forzata per il lockdown, non ha perso nulla della sua velocità e si è piazzato terzo in entrambe le gare a Jerez.

A Portimao ha siglato il secondo posto in Superpole e ha concluso la prima gara nella stessa posizione, stabilendosi al terzo posto nella classifica del campionato. Dopo il Portogallo, Toprak è riuscito a mantenersi nella top 10 nelle quattro gare consecutive ad Aragon. In Catalogna, dopo essere arrivato sesto nella prima gara, è incappato in un incidente nel giro di riscaldamento prima della seconda gara. Rientrato a Magny Cours, è sempre stato tra i primi 10 ma non è riuscito a salire sul podio.

Nel ritorno in Portogallo per l’ultima tappa della stagione Toprak era determinato a mostrare tutto il suo talento e ha siglato la sua prima Superpole in Superbike. In gara1 si è lanciato verso vittoria senza voltarsi indietro, conquistando il gradino più alto del podio per la seconda volta quest'anno. Toprak ha vinto anche la Superpole Race e ha concluso la seconda gara conquistando un podio.

La top 3 era possibile


"Questa stagione è stata un po' accidentata per noi. In alcune gare ci siamo persi nel setting. Ma se la stagione fosse stata un po' più lunga avremmo finito il campionato tra i primi 3", ha commentato Toprak.

"L'ultima gara è stato il miglior weekend di questa stagione per me. Ho vinto due gare con un netto margine e sono salito sul podio nell'ultima gara", ha aggiunto il pilota turco.

"Ci sono due gare speciali per me questa stagione: la prima in Australia, dove ho vinto al debutto con la mia nuova moto. L'altra è la vittoria in Portogallo, all’ultima gara della stagione. Abbiamo aperto la stagione con la vittoria e l'abbiamo chiusa con la vittoria . Abbiamo avuto anche degli alti e bassi durante la stagione ma siamo tornati forti.

"Credo che l'anno prossimo sarà tutto diverso. Se non avremo incidenti o problemi tecnici, penso che ci aspetti una stagione molto emozionante", ha concluso Toprak.

Mercato SBK, Barni si regala Rabat per Natale, per Motocorsa è sfida a tre