L’arsenale Ducati in Superbike perde una delle sue bocche di fuoco. Contrariamente a quanto trapelato nelle scorse settimane infatti il team Brixx non continuerà la propria avventura nella classe regina delle derivate di serie, interrompendo così il suo percorso dopo una sola stagione completa. Dopo le apparizioni nelle vesti di wild card del 2019 infatti la struttura di Barrie Baxter aveva deciso di compiere il salto definitivo nella stagione scorsa, con Sylvain Barrier come pilota, ma i risultati hanno faticato ad arrivare.

Il 2020 di Barrier infatti si è infatti concluso con la brutta caduta durante la Superpole di Estoril, che lo ha costretto anzitempo a terminare la propria stagione. Quest’ultima ha regalato al francese solo 12 punti, la maggior parte dei quali ottenuti nel round di casa di Magny – Cours.

Cambio di piani

Nel 2021 come detto Barrier e Brixx non saranno ai nastri di partenza del mondiale SBK, bensì a quelli del mondiale Endurance. Il pilota transalpino formerà il tridente di piloti del team ERC Endurance, la struttura di riferimento di Borgo Panigale nell’EWC, insieme ai connazionali Luis Rossi e Mathieu Gines.

Il team Brixx dal canto suo non sarà presente ufficialmente, ma sarà di supporto alla team ERC, che ha terminato il proprio 2020 con due ritiri della 24 ore di Le Mans e nella 12 ore di Estoril, dove tra l’altro aveva già schierato quella che sarà la line – up della stagione alle porte.

SBK, i colpi di mercato più importanti degli ultimi dieci anni