Con la due giorni di test sul tracciato di Jerez de la Frontera si apre ufficialmente la stagione 2021 del mondiale Superbike. Test che vedranno al via numerosi volti nuovi, tra i quali spiccano quelli del team Orelac, presente sia con Isaac Vinales con la Kawasaki Ninja ZX-10R, sia con Leonardo Taccini, che effettuerà il proprio debutto in Supersport con la ZX-6R.

Per il cugino di Maverick, anche lui presente, si tratterà della seconda uscita in sella alla "verdona" della Casa di Akashi, con cui ha già effettuato alcuni giri nei test di fine stagione lo scorso anno sempre sul tracciato andaluso. Arrivando dalla Supersport, per Isaac l'obiettivo principale sarà quello di effettuare più chilometri possibile con la Superbike per raggiungere le posizioni che contano il più in fretta possibile nel corso della sua stagione da rookie nella classe regina.

SBK: Davies-Go Eleven, una coppia che punta in alto

Taccini pronto al debutto in Supersport


Il team Orelac sarà in pista anche con una Supersport, che vedrà in sella il giovane Leonardo Taccini, al debutto assoluto sulla 600, dopo aver corso nel 2020 nel CEV Moto3 con il team Leopard. Il 18enne romano, che sarà compagno di squadra di Raffaele De Rosa e prenderà parte alle tappe del campionato europeo, è pronto a puntare in alto e riscattarsi dopo un periodo non semplice con i prototipi.

Taccini vanta nel proprio palmarès due titoli italiani conquistati nel CIV PreMoto3 ed è uno dei giovani prospetti tricolore più interessanti. Sulla carta, la sua guida aggressiva e spigolosa dovrebbe sposarsi perfettamente con la potenza delle Supersport, ben diverse dalle Moto3 che richiedono, al contrario, una guida fluida.

SBK, i test di Jerez danno il "benvenuto" a Tito Rabat