Non è stata la due giorni di test che tutti si aspettavano, con pochi piloti in pista ed un meteo inclemente che ha indotto le varie squadre del mondiale Superbike a tenere le moto spente all'interno dei box. Tra queste, non è sceso in pista neanche il team ufficiale Kawasaki Provec, che recupererà la giornata giovedì 28 gennaio con Jonathan Rea ed Alex Lowes.

L'inglese non si è detto particolarmente preoccupato per le due giornate perse: "Non essere scesi in pista non è un grosso problema, visto che nonostante la moto sia nuova, abbiamo ancora molto tempo prima dell'inizio della stagione. Mi dispiace per la squadra, che ha fatto uno sforzo enorme per portare qua diverse novità".

SBK, Pirro: “Ducati può vincere con tutti i piloti”

"Il nuovo motore è una grande novità"


Come confermato dal pilota di Lincoln, una delle novità più importanti riguarda il motore: "Ci saremmo dovuti concentrare in particolare sul nuovo motore, che è diverso dal precedente. Nei precedenti test sia io che Jonathan abbiamo avuto le stesse impressioni, il che è un bene per il lavoro della squadra in vista dell'inizio della stagione di gare. Ci saranno anche altre novità che proveremo nelle prossime uscite".

Pensando poi ad eventuali round bagnati come potrebbe essere quello inaugurale della stagione ad Assen, Alex è già pronto: "In caso di gare sotto l'acqua potrò essere ugualmente competitivo. In fondo, sono un pilota inglese, mi piace gareggiare in condizioni di pioggia. La preferirei in gara, piuttosto che durante i test".

Pirelli, Barbier: “Ottimo il calendario SBK, sarà una stagione interessante”