Quello di rider coach, privato o di gruppo, è un ruolo che sta prendendo sempre più piede tra gli ex piloti. Anche i piloti attualmente in attività si stanno lanciando in corsi di pilotaggio sui vari circuiti europei.

E’ il caso di Scott Redding che sta sfruttando questi mesi “invernali” per intensificare il suo allenamento personale in sella alla Panigale V4R, fintanto che non iniziano i test ufficiali del Mondiale Superbike

Tra un allenamento e l’altro, il pilota inglese si cala nel ruolo di private coach per seguire sia in pista che fuori il pilota o i piloti che gli chiedono un aiuto attraverso la sua “Proracingexperience”. E quale miglior maestro per un “principiante” o un amatore che vuole divertirsi in moto se non l’inglese di Ducati Aruba

SBK, confermati i Test ufficiali di Barcellona

Il commento di Scott Redding


L’inglese ha postato sul suo profilo Instagram relativi alle ultime due settimane di scuola guida con questo commento: “Due belle settimane cercando di formare nuovi piloti che si sono aggiunti alla Proracingexperience usando sempre i track days di Bike Promotion Europe per tenere le mie attività di coaching sia fuori che in pista.”

Visualizza questo post su Instagram

Un post condiviso da Reddingpower (@reddingpower)

SBK, Redding cade e invoca Marquez: “Ho provato ad imitarti”