Sta crescendo bene Lucas Mahias, debuttante SBK e già iridato Supersport. Il pilota francese del team Kawasaki Puccetti è già veloce e disinvolto in sella ad una 1000, dimostrando che il passaggio dalla 600 sia meno indolore del previsto. A Misano, tuttavia, il numero 44 aveva una moto valida ma "datata".

Infatti, la squadra emiliana sta ancora usando la versione 2020 della quattro cilindri di Akashi. Sebbene abbia già ricevuto la nuova ZX-10RR, al Marco Simoncelli stiamo vedendo in azione una versione definita "di mezzo", ibrida: "Perché la nostra nuova Ninja non è ancora del tutto completata - le parole di Manuel - ma non siamo lontani. Contiamo di poterla usare già nella prossima uscita".

Prossima uscita che non coinciderà coi test di Barcellona. Un po' per il tanto lavoro da fare, anche perché oggi spostarsi è decisamente complicato, Puccetti non verrà a fine mese al Montmelò: "Ovviamente ci dispiace - ancora Manuel - però all'inizio della stagione manca ancora tempo. Promettiamo di essere pronti il prima possibile".

Wild card verde al Mugello


Nel primo round dell'ELF CIV, avremo anche il team Puccetti in toto della sua formazione. Ovvero, Lucas Mahias nella classe Superbike "Con la moto nuova finita" come precisa Manuel. E poi, il duo Supersport "Per una coppia Oncu-Oettl agguerrita e vogliosa di divertirsi".

Già l'anno scorso, Puccetti Racing si era presentata nella serie tricolore di Misano: "Un campionato che adoro, perché da qui sono partito" ricorda Manuel "e con tutti sono ancora in ottimi rapporti. Sarà bellissimo tornarci". Sarà bello pure per addetti ai lavori e spettatori. Meno, per i rivali: nonostante saranno fuori classifica, le Ninja Puccetti potrebbero far vedere "sorci verdi" alla concorrenza.

Ducati ha già messo il primo tassello al titolo MotoGP 2021?