La prima giornata di test della Superbike sul circuito di Barcellona ha sorriso a Leon Haslam e alla Honda, che hanno chiuso in seconda posizione ad un solo decimo di distacco dal leader Jonathan Rea. L'inglese si è detto felice del risultato e dei miglioramenti sulla CBR1000RR-R, risultata competitiva anche in una pista non particolarmente congeniale a "Pocket Rocket".

"E' stata una buona giornata. Ad essere onesti, addirittura migliore di quanto mi aspettassi visto che lo scorso anno qui abbiamo faticato molto sia durante le prove, sia in gara. Oltre all'ottimo tempo sul giro, oggi siamo stati competitivi anche sul passo gara, che è l'aspetto per cui sono maggiormente soddisfatto. Non siamo lontani dai migliori della categoria", ha spiegato Haslam al termine del Day 1.

SBK, Bautista e Haslam: “Vogliamo riportare la Honda alla vittoria”

"Ci siamo concentrati sull'elettronica"


Leon ha poi parlato del lavoro svolto sulla moto dal punto di vista tecnico: "Ci siamo concentrati sui vari settaggi elettronici, che erano ancora standard. Negli scorsi test, infatti, avevamo lavorato in altre aree e, in particolare, sulla posizione in sella per adattarla al mio fisico e al mio stile di guida. Abbiamo dedicato tutta la giornata all'elettronica e ora possiamo dire di aver messo insieme tutti i pezzi, perciò possiamo finalmente occuparci del pacchetto nel suo complesso".

Infine, non è mancato un commento sul nuovo tornante alla curva 10, modificata rispetto allo scorso anno: "Lo scorso anno quella curva non mi piaceva per niente. Adesso è più ampia e si percorre derapando e toccando a terra con il gomito, perciò credo che la modifica effettuata sia stata davvero positiva per i miei gusti".

SBK, ufficiale: Mercado e MIE Honda insieme nel 2021