SBK, Nozane: "Mi piego, ma non mi spezzo"

SBK, Nozane: "Mi piego, ma non mi spezzo"© GPAgency

"Non penso ad essere spettacolare, ma veloce, però sono felice che il mio stile di guida sia stato subito apprezzato. Il Mondiale? Un sogno che si avvera, voglio lasciare un segno con Yamaha", racconta il pilota giapponese

21 aprile 2021

Nel paddock delle derivate di serie, il GRT Yamaha WorldSBK Junior Team è una delle squadre più internazionali. La formazione indipendente dal personale italiano, con base a Terni, segue l’angolo di Garrett Gerloff. Il pilota dallo slang texano, ma abile pure con l’idioma spagnolo, sta vivendo il secondo anno nel Mondiale.

Il numero 31, dopo il ravennate Federico Caricasulo nel 2020, ora ha un compagno di avventura giapponese, già distintosi nei test precampionato per manovre ad alto tasso di spettacolarità e spericolatezza. Il team manager Filippo Conti e il direttore tecnico Mirko Giansanti seguono le azioni della R1 numero 3, rispettivamente davanti ai monitor

Abbonati per continuare a leggere

Questo è un contenuto riservato agli abbonati. Hai letto tutti gli articoli gratis del mese, non smettere di leggere e attiva l’offerta, tanti contenuti con un unico abbonamento.

Abbonati a € 0,99 € 2,99 al mese

Abbonati ora
  • Link copiato

Commenti

Leggi motosprint su tutti i tuoi dispositivi