SBK: Troy Bayliss, l'uomo con la valigia

SBK: Troy Bayliss, l'uomo con la valigia© GpAgency

Dall’Australia alla conquista del mondo, grazie al talento e al coraggio: l’incredibile epopea di Bayliss, che debuttò in ambito iridato a quasi 28 anni, incarnando l’immagine del pilota più amato dai ducatisti duri e puri

18 maggio 2021

La famiglia Bayliss conduceva una vita tranquilla, magari non agiata, però avvolta da un clima di grande e invidiabile serenità. I soldi erano pochi, il necessario per pagarsi un’abitazione e riempire il frigorifero. Kim se la cavava bene nelle vesti di addetta alle vendite in un negozio di gioielli, Troy era un carrozziere e ristrutturava automobili, anche se preferiva le motociclette. Al braccio, al collo e sulle mani di lei pochi monili, fede matrimoniale a parte. Era elegante Kim, nel suo tailleur tutto stretto, sobrio e mai provocante. Lui, invece, era intutato come una giubba blu, si muoveva con una bicicletta e a ogni pedalata si potevano notare i calzini bianchi f

Abbonati per continuare a leggere

Questo è un contenuto riservato agli abbonati. Hai letto tutti gli articoli gratis del mese, non smettere di leggere e attiva l’offerta, tanti contenuti con un unico abbonamento.

Abbonati a € 0,99 € 2,99 al mese

Abbonati ora
  • Link copiato

Commenti

Leggi motosprint su tutti i tuoi dispositivi