La prima gara da pilota del team Go Eleven ha visto Chaz Davies transitare sotto la bandiera a scacchi di Gara 1 ad Aragòn in quinta posizione, non lontano dalla lotta per il podio e migliore tra i piloti non ufficiali.

Un risultati che, seppur buono, lascia l'amaro in bocca al gallese: “Non posso dire di essere scontento, perchè stata una bella gara. Tuttavia, ero in piena lotta per il podio quando negli ultimi giri le gomme hanno avuto un grosso decadimento che non ha permesso di restare a contatto con gli altri per via della mancanza di grip. Lo terremo presente quando dovremo scegliere le mescole per Gara 2”.

SBK Aragon, Rea: "Record pazzesco, ma penso già al prossimo"

“Abbiamo bisogno di qualcosa di nuovo sulla moto”


Non penso però che sia soltanto una questione di gomme”, prosegue il numero 7. “La prestazione dipende anche dai settaggi della moto, perchè lo scorso anno non ho accusato questo problema sulla stessa pista e ho visto che Redding a parità di mezzo non era messo male a livello di grip nonostante le gomme finite”.

Parlando della gara in generale, non è mancato uno sguardo alla concorrenza: “Gli scorsi anni questa era una pista Ducati, ma in Gara 1 non ci sono state Panigale sul podio. Chiaramente non è un gran risultato, ma evidentemente gli altri hanno lavorato duramente, perciò dobbiamo capire come migliorare, perchè noi rispetto allo scorso anno non abbiamo grandi differenze sulla moto ed è evidente che abbiamo bisogno di qualcosa di nuovo”.

SBK Aragon, Michael Ruben Rinaldi: "Non ho guidato come avrei voluto"