Giornata dai due volti quella dei due top rider italiani Andrea Locatelli e Michael Rinaldi. Il rookie di Yamaha, al primo weekend in Superbike, ha chiuso gara-2 al nono posto mentre il portacolori Aruba.it soltanto sedicesimo dopo aver cambiato gomme al termine del warm up lap. 

Se quello di Locatelli può considerarsi un weekend molto positivo, quello di Rinaldi è un fine settimana estremamente negativo se paragonato ai risultati ottenuti sulla stessa pista lo scorso anno con la Panigale V4R di Go Eleven. 

Il calendario della Superbike offre subito una possibilità di rivincita, soprattutto al portacolori Aruba con la gara di Estoril in programma subito il prossimo fine settimana. 

Andrea Locatelli: “Ho capito dove lavorare”


Il bergamasco commenta così gara-2 del primo weekend da pilota Superbike: “In generale è stato un buon weekend, abbiamo capito un po’ di cose. Ho imparato un po’ perché per me era proprio il primo weekend di gara. Abbiamo capito dove lavorare e dove devo lavorare anche io, però alla fine abbiamo portato a casa due buoni risultati per essere il primo weekend. Sapevamo che qui non sarebbe stato facilissimo e dopo i test non eravamo proprio fiduciosi al 100%. Abbiamo comunque fatto un ottimo lavoro. Sono molto contento, anche con i ragazzi abbiamo lavorato bene. Oggi era una giornata dove bisognava prendere dei rischi e sarebbe andata o bene o male. Portiamo a casa quello che abbiamo fatto. Abbiamo subito un altro weekend e sarà importante continuare come stiamo facendo e piano piano risultati migliori arriveranno.”

Michael Rinaldi: “Ho preso la decisione sbagliata”


 

Di tutt’altro avviso è il portacolori Aruba che esce da Aragon con solo 9 punti in confronto ai tre podi ottenuti l’anno scorso. Rinaldi commenta così la sua gara: “In queste condizioni bisogna saper valutare la situazione e prendere la scelta giusta. Oggi ho preso quella sbagliata e come risultato è arrivata una delle peggiori gare nella mia carriera. L’anno scorso andavo via da aragon con 3 podi e quest’anno con soli 9 punti. Ciò significa che bisogna ritrovare il feeling che ci è mancato. La motivazione non mi manca e cercherò insieme alla squadra di voltar pagina già dalla prossima gara.”

SBK Aragon: Redding azzecca le gomme giuste e vince in Gara 2