Il fine settimana di Misano si è concluso con una grande vittoria per Toprak Razgatlioglu, che ha avuto la meglio su Michael Ruben Rinaldi in Gara 2 e ha accorciato il proprio svantaggio in classifica sul leader di campionato Jonathan Rea.

E' stato un weekend in crescendo per noi”, racconta il pilota ufficiale Yamaha. “Il team ha svolto un lavoro straordinario e tra warm up e Superpole Race abbiamo trovato un set up che ci è piaciuto, con cui sono riuscito ad essere davvero veloce in Gara 2. Sono felice, perchè finalmente abbiamo raggiunto quella vittoria che ci mancava da troppo tempo”.

Ho capito che avrei potuto vincere dopo aver seguito Rinaldi in Gara 1 e nella SP Race, perchè studiandolo ho compreso cosa avrei potuto fare per mettere le mie ruote davanti alle sue, come è accaduto in Gara 2. Ero stufo di arrivare secondo, perchè io corro solo per vincere”, prosegue il talento turco.

SBK Misano, Rinaldi: “Gara 2? Ho dato il massimo come in tutto il weekend”

“Non penso al campionato”


Nonostante si sia avvicinato a Rea nella classifica mondiale, Toprak ha ammesso di non pensarci: “Non peno al campionato, perchè altrimenti divento nervoso, mentre preferisco ragionare gara per gara visto che mancano ancora davvero tante gare prima della fine della stagione. Ciò non toglie che il mio obiettivo sia il titolo mondiale”.

Infine, Razgatlioglu ha pensato anche al prossimo impegno a Donington Park, sperando di poter contare anche su Gerloff: “Di solito sono competitivo a Donington e sono molto motivato, ma non so come si comporterà la Yamaha lì. Ho visto che Garrett è molto veloce, ma è difficile confrontare i miei dati con i suoi, perchè abbiamo degli stili molto diversi”.

SSP600 Misano, Odendaal non rispetta la penalità: Gara 2 è di Aegerter