Si conclude dopo soltanto tre round il rapporto tra Samuele Cavalieri e il team Pedercini, che non proseguiranno la loro avventura nel mondiale insieme. Al posto del pilota italiano al fianco di Loris Cresson ci sarà, almeno per il prossimo round in programma sul tracciato di Donington Park, il britannico Luke Mossey.

Il 28enne di Cambridge, impegnato quest'anno a tempo pieno nella Superstock 1000 britannica con il team Bournemouth, tornerà così a competere nel mondiale Superbike con la squadra di Lucio Pedercini, con cui ha già gareggiato nel medesimo tracciato di casa nel 2018.

SBK: Ducati al fianco di Rabat e Barni, per cambiare le sorti della stagione

Mossey: "Possiamo fare un ottimo lavoro"


L'inglese si è detto felice per questa nuova opportunità mondiale, arrivata all'impovviso: "Lucio mi ha mandato un messaggio la scorsa settimana e io ho colto al volo questa occasione. Non vedo l'ora di scendere in pista e sarà come un deja-vu, avendo io già guidato per questa squadra nel 2018 proprio a Donington Park. Di certo non avrei potuto rifiutare la possibilità di tornare a correre con Kawasaki nel Regno Unito. È davvero una grande opportunità per me e penso di poter svolgere un ottimo lavoro.”

Contento anche il team manager Lucio Pedercini: "Siamo lieti di dare il bentornato a Luke nella famiglia TPR e siamo entusiasti di vederlo ancora una volta su una delle nostre moto. Non vogliamo mettergli alcuna pressione in questo round, ma siamo fiduciosi che farà un ottimo lavoro. Siamo anche felici di poter dare al piccolo numero di fan in grado di assistere di persona alle gare, un altro pilota locale per cui tifare".

MotoGP: Garrett Gerloff sostituirà Franco Morbidelli ad Assen