La prima giornata di prove libere a Donington Park si è chiusa nel migliore dei modi per Garlett Gerloff che ha segnato il miglior crono nelle FP2 balzando al comando della classifica. Il pilota americano è andato a segnare il best lap in 1:27.524 dando un distacco a Jonathan Rea di 329 millesimi.

Gerloff sulla prima giornata a Donington


“L'inizio della sessione non è stato facile - è il commento di Gerloff a questa prima giornatain quanto la pista non aveva molto grip. Ma nella seconda sessione è andata decisamente meglio, sono stato capace di trovare il giusto ritmo. Questa pista mi ricorda alcuni tracciati del MotoAmerica come quello della Virginia e di Pittsburgh. Sembra proprio di essere in uno di questi posti. E' bello essere qui, sento un sacco di Home Vibes. E poi c'è la lingua inglese”.

Questo weekend, quindi, potrebbe fruttare molto bene al pilota GRT Yamaha che ha analizzato il tracciato: “Mi piace decisamente questa pista - ha proseguito -, soprattutto la prima parte che è molto scorrevole, mentre nell'ultimo settore questa mattina ho fatto un po' più fatica. Ma sì, è una bella pista e sono entusiasta”.

Tante piste nuove in poco tempo


Infine, il pilota americano ha fatto il punto della situazione dopo il weekend in MotoGP in cui è andato a sostituire Franco Morbidelli: “E' la terza pista che imparo in due settimane - ha concluso -. E' ovvio che guidare una moto che conosco, ovvero una Superbike, è diverso rispetto al guidare una MotoGP. Di sicuro, però, guidare moto differenti mi dà una motivazione extra”.

SBK, ufficiale: Razgatlioglu e Yamaha insieme per altre due stagioni