Jonathan Rea sembra aver trovato, finalmente, pane per i suoi denti ed è tutto merito di Toprak Razgatlioglu, autore di una vittoria capolavoro in Gara 1 a Donington. Scattato dal 13° posto, il turco ha saputo guadagnare la testa della corsa già al secondo giro, grazie a una partenza impeccabile e ricca di sorpassi.

PreMoto3, Imola: vittoria per Liguori in una "pazza" Gara 1

Toprak: "Sapevo che sarebbe stata la mia occasione"


“Cosa penso della gara? Beh, devo dire che la mia non è stata una brutta partenza…”, ha commentato scherzosamente Toprak dopo il primo round del weekend britannico.

Il risultato della Superpole aveva compromesso il sabato di Toprak, ma il portacolori Yamaha ha sfruttato al meglio le armi a sua disposizione: La giornata non era iniziata al meglio a causa della pioggia caduta durante la mattinata, ma poi ho visto la pista asciugarsi e ho capito di avere una buona possibilità tra le mani. Al primo giro ho spinto al massimo, ho commesso alcune sbavature ma sono riuscito a portare a casa la vittoria.

“Per me è stata una gara incredibile. Sapevo di avere una sola chance: partire e seguire l’unica traiettoria asciutta”.

Razgatlioglu senza benzina, chiama il taxi Lowes


Una vittoria col brivido, quella ottenuta da Razga, rimasto senza benzina pochi metri dopo il traguardo e aiutato da Alex Lowes nel raggiungere i box. “Non è stato bello, ho avuto paura di non farcela. Voglio ringraziare Alex, mi ha aiutato ad arrivare in pit lane”, ha commentato il pilota Yamaha. “Alla fine avevo le braccia distrutte, ma sono comunque felice per il campionato, ora ho ridotto il mio distacco da Rea a 15 punti”.

Il weekend è ancora lungo: “Sono contento ma dobbiamo già pensare alle gare di domenica. Spero di correre con l’asciutto”, ha concluso Razgatlioglu.

CIV SS300, Imola: De Cancellis beffa Vannucci in Gara 1