SBK Inghilterra, Gerloff recrimina: “Fossi partito un po’ meglio…”

SBK Inghilterra, Gerloff recrimina: “Fossi partito un po’ meglio…”© GPAgency

“Bello essere di nuovo sul podio” commenta l’americano del team GRT Yamaha dopo il secondo posto alle spalle del compagno di marca Razgatlioglu

Felice per il secondo posto in gara ma con qualcosina da recriminare Garrett Gerloff. L’americano, a detta del team, aveva il passo per poter stare con Razgatlioglu ma una partenza non perfetta e la battaglia con Sykes hanno rovinato un po’ tutto.

Nel debrief media di gara-2 l’americano parla di come è andata la gara e recrimina quella partenza non perfetta 

“I miei tempi erano vicini a quelli di Razgatlioglu”


Garrett Gerloff è felice per il secondo posto di gara-2 ma recrimina per la battaglia con Sykes e la partenza non perfetta. “E’ bello tornare sul podio. E’ passato del tempo dalla prima volta in questa stagione, non era l’inizio che volevamo, abbiamo avuto un po’ di problemi ma almeno oggi è andata come volevamo. Avrei potuto stare con Razgatlioglu senza la battaglia con Sykes e se fossi partito meglio. Dal team mi dicevano che i miei tempi erano simili a quelli di Razgatlioglu ma ormai lui aveva preso vantaggio." 

L’americano poi aggiunge: “L’obiettivo è quello di essere costantemente sul podio e con quelli davanti. Non è andata come volevamo ad inizio stagione ma spero che dopo questo weekend le cose voltino a nostro favore.”

“Sono contento di essere in GRT”


Gerloff si sente bene nel team italiano e non trova alcuna differenza con la squadra di Razgatlioglu e Locatelli. “Sono su una moto factory e non abbiamo nulla di diverso dalla squadra ufficiale. Riceviamo lo stesso trattamento da Yamaha, il mio capotecnico e Damiano stanno facendo un grande lavoro per darmi una moto competitiva. Apprezzo il loro lavoro e la loro passione per le corse. Sono felice di essere in GRT, ed i ragazzi dell’R&D Yamaha - conclude - stanno facendo un lavoro incredibile per affinare tutto e spremere tutto dalla moto.”

  • Link copiato

Commenti

Leggi motosprint su tutti i tuoi dispositivi