“La Cattedrale della velocità” apre i battenti al campionato della Superbike che questo fine settimana disputerà il quinto appuntamento stagionale (ecco gli orari TV). Il tracciato di Assen, completamente riasfaltato nel 2020, presenta curve lunghe a velocità costante, curve lente ad U con frenate e improvvise accelerazioni e Pirelli si è preparata al meglio per soddisfare le esigenze dei piloti. Portando ben 4884 gomme.

Le soluzioni per la categoria regina


Tutti i piloti della Superbike avranno a disposizione quattro opzioni slick anteriori e altrettante per il posteriore. Quelle anteriori di gamma sono in mescola media SC2 e in mescola morbida SC1, alle quali si aggiungono due soluzioni morbide di sviluppo. La prima è la SC1 di sviluppo in specifica A0721, che fa il suo debutto assoluto e presenta una mescola più morbida rispetto al pneumatico di gamma, e la seconda è la SC1 di sviluppo in specifica A0508, che i piloti hanno giù potuto conoscere a Misano.

Guardando al posteriore, saranno tre le soluzioni di gamma e una di sviluppo. Ci sono quelli in mescola super morbida SCX, in mescola morbida SC0 ed in mescola media SC1. In aggiunta a queste opzioni, sarà nuovamente presente la soluzione di sviluppo in mescola super morbida SCX in specifica A0557, che ha debuttato al round di Misano ed era stata scelta in Gara 2 da tutti i piloti sulla griglia di partenza.

SBK, ad Assen primo esame 2021: alzerà la mano Razgatlioglu o Rea?

In caso di pioggia


Dovesse prevalere il maltempo i piloti avranno da scegliere tra soluzioni intermedie o da bagnato in base alla quantità di acqua presente sull’asfalto. I piloti potranno scegliere tra la soluzione da bagnato di gamma e la soluzione di sviluppo in specifica A0593, presentata al round precedente di Donington ed utilizzata da diversi piloti. Al posteriore la scelta sarà tra la soluzione da bagnato di gamma e la soluzione di sviluppo in specifica X1251, che presenta una nuova mescola destinata ad offrire maggior grip in condizioni di bagnato anche alle basse temperature.

Le opzioni per la classe Supersport


Sono in totale sei le soluzioni che saranno presentate ai piloti: tre anteriori e tre posteriori. Per l’anteriore ci sarà l’inedita soluzione di sviluppo in mescola morbida A0460, che con una nuova struttura dovrebbe migliorare il feedback in massimo angolo di piega, alla quale si aggiungono la SC1 di gamma e la SC2 di gamma. Per il posteriore, i piloti potranno scegliere tra la super morbida SCX, la morbida SC0 e la media SC1.

Barni e Spinelli: Ducati prepara il ritorno in Supersport