“Il mio focus è sulla gara, non sul campionato” è il mantra che continua a ripetere Razgatlioglu da dopo Donington Park fino alle due libere odierne di Assen, chiuse con il sesto tempo della combinata. Per essere la prima volta con Yamaha sulla pista olandese è tutto sommato un buon inizio di weekend per il turco, che nel media debrief dopo le FP2 ha spiegato il lavoro svolto in giornata.

“La SC0 può essere una soluzione per la gara”


Toprak Razgatlioglu continua a lavorare in ottica gara ripetendosi e ripetendo che far bene in gara ed ottenere buoni punti è l’obiettivo principale. “Arriviamo su una pista diversa da Donington. Il mio focus è sulla gara e stiamo lavorando per cercare una gomma buona per la gara visto che la X non funziona nonostante a Yamaha piaccia. Qui ad Assen la SCX non funziona, in gara proveremo la SC0. Abbiamo cambiato il setting della moto perché al posteriore non avevo aderenza. Siamo tutti vicini e l’importante in gara è che ogni giro sia buono.” 

Il turco poi aggiunge: “Lotterò per il podio. Non guardo alla classifica, uno stress arrivando qui. Questa volta mi concentro sulla gara per ottenere buoni punti per il campionato. La gara di domani è importante per me, stiamo cercando un buon setting.”

“Sono leader del campionato ma la stagione è ancora lunga”


Toprak ritorna sul punto dello stress parlando della situazione attuale di classifica e del campionato. “Ogni pilota soffre lo stress ma io adesso non ne soffro, abbiamo ancora 9 gare davanti. Sono leader del campionato ma la stagione è ancora lunga. Il mio focus è su tutte le gare. Ci siamo focalizzando sulla gara, il sesto posto non è male e può andare bene in ottica gara.”

Adesso che è in testa alla classifica, il turco svela il sogno mica tanto nascosto di spodestare dal trono della Superbike Jonathan Rea. “Il mio sogno è diventare campione ed ogni gara lavoro per raggiungere questo traguardo. Ora sono molto vicino e lotto ogni gara, non sono importanti le vittorie di gara. Ricordo nel 2019 Bautista contro Rea e Rea secondo tante volte ad inizio stagione. Provo a vincere ogni gara ma delle volte bisogna capire quando non è possibile vincere e devi accontentarti di un secondo posto. Questo weekend proverò a lottare per la vittoria o il podio.

“Ho provato a cambiare il mio stile di guida”


Toprak chiude l’incontro con i giornalisti parlando delle caratteristiche del tracciato olandese. “Questa è una pista diversa per me, non ha tante curve lente e bisogna costantemente tenere la velocità in curva. Ho provato a cambiare il mio stile di guida che è stop&go. Non è un circuito facile per me e non è facile nemmeno cambiare stile di guida. Ci sono tanti giri e bisogna conservare le gomme perché questo asfalto le mangia.”

SBK Assen, Bautista: “Non penso al futuro, sono concentrato sul presente”