Nonostante non sia arrivata la vittoria, il fine settimana di Assen è stato positivo per Scott Redding, che è salito sul podio anche in Gara 2 in sella alla Ducati Panigale V4-R ufficiale nonostante qualche difficoltà dettata dalle temperature più basse rispetto a quelle del sabato.

Gara 2 non è stata semplice per me, perchè sentivo di far fatica nelle fasi di sorpasso”, spiega Scott a fine weekend. “Con le temperature più basse ho avuto qualche difficoltà nel gestire le gomme fino alla fine della gara e, di conseguenza, non era semplice superare gli altri piloti. Tuttavia, non posso dire di non essere soddisfatto, perchè sono consapevole di aver fatto il massimo con ciò che avevamo a disposizione”.

SBK Assen, Rea su Gara 2: “Ok essere aggressivi, se non si supera il limite”

“Gerloff si è reso conto del suo errore”


Il numero 45 ha anche espresso la propria opinione a proposito del contatto tra Gerloff e Razgatlioglu che ha posto fine dopo una sola curva alla gara del turco: “Quando siamo arrivati alla prima curva, Garrett mi ha affiancato e ho pensato che forse stava staccando troppo avanti e che non sarebbe riuscito a fermare la moto. Quando ha colpito Toprak, si è reso immediatamente conto di ciò era successo”.

La sua è stata una manovra non necessaria”, prosegue l'inglese. “Le gare si vincono sotto la bandiera a scacchi ed è da pazzi essere così irruenti alla prima curva, perchè metti a rischio te e i tuoi avversari come se fossimo dei piloti della Moto3. Posso capirlo all'ultima curva dell'ultimo giro in cui ci si gioca il tutto per tutto, ma non alla partenza. Penso però che questo episodio permetterà a Gerloff di crescere e maturare”.

SBK Assen, primo podio per Locatelli: “Mi sono rifatto dopo la penalità”

"Difficile prevedere come andremo a Most"


Infine, Redding si è detto pronto a scoprire il nuovo circuito di Most, che ospiterà il prossimo round del mondiale Superbike: “Mi piace correre in circuiti nuovi, perchè solitamente riesco ad imparare abbastanza in fretta. Most è una pista particolare e sono davvero pochi i piloti che ci hanno corso, quindi è difficile prevedere come potrà andare il weekend”.

Classifica Piloti SBK: Rea torna leader ad Assen e allunga su Razgatlioglu