SBK Most, la pioggia protagonista delle FP2, Razgatlioglu resta leader

SBK Most, la pioggia protagonista delle FP2, Razgatlioglu resta leader

Il maltempo condiziona la seconda sessione di libere, la pioggia ferma i piloti ai box per metà  turno

Le FP2 del GP erano fondamentali per ambientarsi al meglio all’Autodrom Most, che per la prima volta ospita un round della Superbike. Tuttavia con la pioggia intensa abbattutasi sul circuito, i piloti sono stati costretti a restare al box per quasi tutto il turno, per poi scendere in pista in condizioni da bagnato per saggiare sensazioni e set-up. Il più veloce di giornata resta dunque Razgatlioglu, che con il tempo segnato nelle FP1, chiude da leader la giornata.

Gerloff il più rapido nelle FP2 ma Razgatlioglu resta il più veloce di giornata


Sebbene nei primi minuti si sia girato, seppur in condizioni di pista, non perfette, protagonista del turno è stata la lunga attesa dettata dall'incessante pioggia. La sessione si è poi concentrata nei 20 minuti finali, quando Leon Haslam ha aperto le danze uscendo dal box per prendere dimestichezza con la moto in settaggio da bagnato, ma anche per conoscere sempre meglio il circuito. Scelta poi seguita da tanti piloti che hanno usato questo turno principalmente per imparare linee e segreti.

Alcuni big, tuttavia, non sono scesi in pista, come Jonathan Rea e Scott Redding, che hanno preferito preservare le energie e non correre rischi. La classifica dei tempi, per quanto poco indicativa, vede primeggiare Gerloff (due secondi più lento del miglior tempo delle FP1) davanti a Razgatlioglu e Bassani, autori di tempi fatti registrare appena prima che la pioggia cadesse sul circuito.

MotoGP Stiria, Savadori sfrutta il bagnato nelle FP2

Classifica tempi della FP2


  • Link copiato

Commenti

Leggi motosprint su tutti i tuoi dispositivi