SBK Most, Locatelli: “Felice del podio, non per il distacco”

SBK Most, Locatelli: “Felice del podio, non per il distacco”© GPAgency

Il pilota italiano ha portato la sua Yamaha ufficiale al terzo posto in Gara 1, seppur a 13 secondi dal vincitore. "Devo migliorare la prima parte di gara. Most? Mi piace, è una pista divertente"

Dopo il podio di Assen, Andrea Locatelli si è confermato tra i protagonisti assoluti della Superbike anche a Most conquistando la terza posizione in Gara 1 alle spalle di Razgatlioglu e Redding. Un risultato che, tuttavia, lascia il pilota italiano con l'amaro in bocca.

Sono contento di essere tornato sul podio, ma non lo sono del tutto per via del distacco con cui sono arrivato sul traguardo rispetto ai primi due”, spiega il numero 55. “Ho perso troppo tempo nella prima fase di gara pe trovare maggior grip e non sono più riuscito a colmare il gap, anche se chiaramente il terzo posto è un ottimo piazzamento”.

La pista mi piace e fin dalle prime prove siamo riusciti ad essere competitivi, ma ho bisogno di capire come migliorare in vista della Superpole Race e di Gara 2 per poter arrivare più vicino ai primissimi in termini di distacco, come accaduto ad Assen. E' un aspetto su cui ho ancora molto da imparare”, prosegue il campione del mondo Supersport 2020.

SBK Most, Redding: “Toprak? Non mi piace il suo modo di sorpassare”

"Most? Pericolosa ma divertente"


Per quel che riguarda la questione legata alla sicurezza, anche Andrea ha voluto esprimere il proprio parere: “Si sta parlando molto della pericolosità di questa pista e, dal mio punto di vista, è vero che alcuni tratti sono poco sicuri. Un esempio è curva 5, così come curva 12 e 13, dove c'è davvero poco spazio nelle vie di fuga, ma a parte questo, secondo me è un tracciato molto divertente”.

SSP600 Most, gara ridotta per bandiera rossa: vince Odendaal

  • Link copiato

Commenti

Leggi motosprint su tutti i tuoi dispositivi