SBK Most, Razgatlioglu: “Volevo vincere, ma prendiamo punti importanti”

SBK Most, Razgatlioglu: “Volevo vincere, ma prendiamo punti importanti”

Il pilota Yamaha si avvicina in classifica a Jonathan Rea dopo le prestazione del week-end di Most, tuttavia il turco voleva fare di più

Week-end da protagonista per Toprak Razgatlioglu, che grazie alla vittoria nella Superpole Race e al secondo posto di Gara 2 si porta a meno tre punti dal leader di classifica Jonathan Rea, rendendo questo Mondiale ancora decisamente incerto. Per il pilota Yamaha, Most è stata una pista particolarmente positiva, che ne ha esaltato lo stile di guida, accendendo ulteriormente i riflettori su di lui.

Toprak Razgatlioglu contento della moto ma puntava alla vittoria


Con sole tre lunghezze che separano Jonathan Rea dal pilota Yamaha, il campionato si fa sempre più incandescente e l'attitudine, oltre che il talento del pilota turco, assicurano una stagione caldissima da qui alla fine. Nonostante i punti conquistati, il pilota Yamaha voleva vincere: "Non ero contento dei cambiamenti alla moto, volevo vincere, però le gomme sono calate giro dopo giro. Tutto sommato bene, sono contento, abbiamo portato a casa punti importanti. In Gara 2 non sentivo bene la moto, faticavo per restare dietro a Redding, avevo un po' di chattering all’anteriore e faticavo".

Toprak ha poi commentato le sue sensazioni in sella alla Yamaha: "Gara 2 non è stata come le gare di ieri, ma sono contento lo stesso. Il motore della Yamaha è migliorato, mi trovo bene con la moto, Yamaha è migliorata molto con le coperture. Qui a Most non abbiamo cambiato molto come set-up, non ne provo molti di solito altrimenti mi perdo. Specialmente in una pista nuova come questa".

SBK Most, Redding: “Il rischio più grande l'ho preso sul podio”

  • Link copiato

Commenti

Leggi motosprint su tutti i tuoi dispositivi