Per la Kawasaki non è stato un GP facile quello di Navarra, la doppia vittoria di Redding e il trionfo di Toprak Razgatlioglu in Gara-2 hanno destabilizzato la leadership di Rea, agguantato in classifica dal pilota Yamaha, e anche la prestazione di Alex Lowes è stata deludente. Quinto in Gara-1 e nella Superpole Race e sesto in Gara-2, il pilota inglese ha evidenziato problemi di feeling con la moto e non è riuscito a tenere il passo del compagno di squadra.

Gara complicata per Lowes: "Difficile superare se non sul rettilineo"


Continua il periodo complicato in termini di risultati per Alex Lowes, ancora lontano dalle zone del podio. La pista di Navarra non era probabilmente la più congeniale alle caratteristiche tecniche della moto giapponese: "Non ho avuto tante occasioni per superare chi mi stava davanti (Sykes), la ruota davanti si muoveva troppo. La pista mi piace molto ma era  difficile sorpassare, se non sorpassi sul rettilineo diventa tutto più complicato. Le gomme si consumavano e dopo i 2\3 giri iniziali diventava rischioso superare in altri punti. Non mi sono posizionato dove avrei voluto ma tutto sommato va bene così".

Lowes analizza anche le differenze con la prestazione del compagno di squadra: "Jonny guida al limite ogni giro ed è sempre a suo agio in ogni condizione, io non del tutto; è rischioso girare al limite per me e vorrei che la moto mi desse più confidenza. Io peso 5kg più di Jonny e questo forse influisce un pò, ma ovviamente questa non è una scusante".

Il pilota inglese cerca comunque di vedere il bicchiere mezzo pieno: "È stata una bella gara comunque, le altre moto sono migliorate e questo è buono per il campionato e per i fan. Io continuo a lavorare duro e anche i cambiamenti fatti con la moto mi permettono di migliorare".

SBK, Navarra: Rea commenta con lucidità il week-end di gara