SBK, ufficiale: Rinaldi e Ducati Aruba insieme anche nel 2022

SBK, ufficiale: Rinaldi e Ducati Aruba insieme anche nel 2022

Il team ufficiale Ducati completa la sua formazione per la prossima stagione, con il romangolo che farà coppia con il cavallo di ritorno Bautista. Ora la palla del mercato passa ad altri, Honda in primis

La notizia era nell’aria da un po’, specie dopo le parole di Danilo Petrucci in merito al suo futuro lontano dalle piste, ma ora ecco arrivare la conferma. Michael Ruben Rinaldi resterà nel team Ducati Aruba anche nel 2022, affiancando il cavallo di ritorno Alvaro Bautista, annunciato nelle scorse settimane al posto del partente Scott Redding.

Una riconferma come detto nell’aria, per un Rinaldi che non sta attraversando certamente il miglior momento della sua carriera: dopo lo splendido fine settimana di Misano il romagnolo infatti è salito sul podio solo nella Superpole Race di Assen. Che questo rinnovo ufficiale possa essere il giusto carburante per la seconda parte di stagione?

 
 
 
 
Visualizza questo post su Instagram

Un post condiviso da Aruba.it Racing - Ducati (@aruba.it_racing)

Ultime caselle da riempire


Messe in chiaro le cose nel team ufficiale ora per Ducati è tempo di pensare ai team satelliti, dove nulla è ancora deciso. In casa Go Eleven infatti Chaz Davies potrebbe restare come partire, ammaliato dalle sirene Honda, mentre il team Barni deve capire se proseguire il matrimonio con Tito Rabat, per ora avaro di soddisfazioni, o puntare su un nuovo pilota.

Il mercato Ducati si intreccia ovviamente anche con quello di altre case, in primis Honda che come detto deve individuare il sostituto di Bautista (Sykes alternativa possibile a Davies), e deve al contempo valutare attentamente il da farsi con Leon Haslam, ormai vicino alla soglia dei quarant’anni.

Orari TV SBK Magny-Cours: dove e quando vedere le gare in diretta

  • Link copiato

Commenti

Leggi motosprint su tutti i tuoi dispositivi