“Certi amori non finiscono, fanno giri immensi e poi ritornano” diceva Antonello Venditti nella sua canzone “Amici mai”. Il team Barni Racing riabbraccia Samuele Cavalieri per l’ultima fase della stagione 2021 dopo l’addio anticipato di Tito Rabat.

Il bolognese era già salito in sella sulla Ducati V4R del team Barni nelle gare di Barcellona e Magny Cours dello scorso anno come premio del team bergamasco per le prestazioni nel CIV dello scorso anno. Dopo la rescissione con Pedercini, Cavalieri è ritornato nel CIV correndo con la Panigale 955 del team Schacht by Barni nel National Trophy BigSport ottenendo da subito degli ottimi risultati.

Da lì l’idea di “riportarlo alla base” per disputare gli ultimi cinque round stagionali partendo dalla gara di Barcellona, dove Cavalieri aveva esordito l’anno prima. L’obiettivo per il #76 è quello di adattarsi in fretta alla V4R versione Superbike, diversa da quella trovata lo scorso anno. 

Le parole di Cavalieri e Barnabò


A margine dell’annuncio sono arrivate le prime parole di Samuele Cavalieri e del team manager Marco Barnabò 

Samuele Cavalieri ha dichiarato: “Questa è l'occasione che stavo aspettando e prima di tutto voglio ringraziare "Barni" per l'opportunità. Ovviamente un grazie particolare anche alla mia famiglia e ai miei sponsor che hanno fatto in modo che tutto questo si realizzasse. Avrò a disposizione cinque gare e ci sarà il tempo per cucirmi addosso la moto. Il fatto di conoscere già la squadra, che è praticamente la stessa dello scorso anno, sarà un vantaggio, ma la cosa più importante è lavorare con metodo e non avere fretta. Il primo obiettivo è adattarsi il più in fretta possibile e cercare di divertirmi, correre senza pressione e migliorare gara dopo gara.”

Marco Barnabò invece ha detto: “Abbiamo scelto Samuele perchè ha già corso con noi, ma soprattutto perchè credo che sia il momento giusto per la sua carriera. È giovane, ma ha già fatto esperienza anche nel WorldSBK e credo che abbia ancora margini di crescita. Questa esperienza gli servirà  per fare lo step decisivo. Entrare a campionato in corso non è facile perchè  dovrà scontrarsi con piloti che hanno già disputato tante gare, ma proprio per questo ogni passo avanti avrà un grande valore e ogni risultato avrà un sapore ancora più dolce”.