Il weekend del Gran Premio d’Italia che la Formula 1 sta disputando sul circuito di Monza ha ospitato un sentito omaggio a Fabrizio Pirovano, indimenticato campione di motociclismo scomparso prematuramente cinque anni fa.

Fabrizio Pirovano, l'uomo che regalò il titolo Supersport alla Suzuki

Le iniziative


Sabato 11 settembre, alle ore 17.45, Biassono ha ricordato il suo idolo attraverso l’inaugurazione di una stele a lui dedicata. Il monumento è situato in via Porta D’Arnolfo vicino alla rotonda dell’Ulivo, a pochi passi dall’abitazione di Fabrizio.

Dopo questo primo passo, gli amici e tifosi del Piro attendono un altro riconoscimento: l’intitolazione al loro beniamino di una curva del tracciato brianzolo, come avvenuto con Michele Alboreto, amatissimo campione delle quattro ruote a cui è stata intitolata la Parabolica.

Sia Alboreto che Pirovano verranno ulteriormente omaggiati con una mostra fotografica che si svolgerà nel municipio di Biassono sabato e domenica. A organizzarla è l'associazione sportiva 'Amici dell'Autodromo e del Parco di Monza'.

MotoGP Aragon, Crutchlow: “Non volevo tornare a correre ma poi...”