Sappiamo bene quanto la sessione di qualifiche della Supersport 300 sia concitata come una vera e propria gara, infatti, a Barcellona è andata proprio come descritto: trenini, bagarre, sorpassi e sportellate. Mica male per lo spettacolo, meno per chi non sa tirare fuori gli attributi.

Ma Inigo Iglesias corre in casa, nella sua Spagna. Sebbene sia nativo del Nord, vicino a Bilbao, il portacolori del team SMW Racing ha letteralmente beffato il turco Bahattin Sofuoglu, alfiere Yamaha che si "accontenta" della seconda posizione di partenza.

Tra il numero 58 ed il pupillo di zio Kenan, giusto uno starnuto. Cioè, sei millesimi. Una inezia a dividere i due, li vedremo duellare per il primo posto anche in gara? Ah, non è da escludere, però per loro ci sarà da fare i conti anche con Tom Booth-Amos, Jeffrey Buis, Adrian Huertas - leader di classifica - ed Ana Carrasco. Perlomeno.

Gli italiani in griglia

Gabriele Mastroluca è l'azzurro meglio piazzato del gruppo, con la sua tredicesima casella mattutina. Per trovare connazionali, dobbiamo scendere un po': Alfonso Coppola è ventitreesimo, Kevin Sabatucci trentaduesimo, poi abbiamo Marco Gaggi, Alessando Zanca, Mirko Gennai e Filippo Palazzi.

Gara Uno si correrà alle ore 12:45 e aprirà il trittico iberico nel quale si decideranno le sorti iridate. Huertas conduce le operazioni con 179 punti, Booth-Amos è il primo degli inseguitori con 11 lunghezze da recuperare. Più sotto c'è Jeffrey Buis a quota 102. Per l'olandese l'impresa di ripetersi è dura, non impossibile da attuare.

La griglia di partenza (divisa in due screenshot)