Tra incidenti e cadute è Jonathan Rea a portarsi a casa la prima delle due gare della domenica davanti a Razgatlioglu e Bautista. Gara fermata dalla bandiera rossa per l’incidente tra Mahias e Davies e fatta ripartire con soli 5 giri invece dei 7 rimanenti.

La gara


Holeshot di Redding dalla seconda fila, ma alla prima curva ci arriva per primo Razgatlioglu. Rea passa subito Redding per mettersi in coda alla Yamaha #54. Finisce subito la gara delle due BMW: Van Der Mark perde l’anteriore e centra Sykes.

Davanti Rea prova un paio di volte a passare Razgatlioglu ma Toprak stacca forte e chiude le porte.

Al terzo giro esce la bandiera rossa per un incidente tra Mahias e Davies con il secondo che ha la peggio e viene portato via in barella. Mahias partirà dalla pit lane.

Gara annullata e quick procedure per la ripartenza con soli 5 giri da percorrere.

Alla seconda partenza, Redding parte malissimo scivolando in mezzo al gruppo mentre Rinaldi dalla seconda fila parte meglio del compagno di box. Iniziano le schermaglie tra Razgatlioglu e Rea con il turco che prende un bel jolly e Bautista ne approfitta. In curva 10 highside di Locatelli davanti a Redding ed anche Nozane cade. Redding passa nella ghiaia e deve ripartire dal fondo, gara rovinata per l’inglese.

Davanti Rea ha mezzo secondo di vantaggio su Razgatlioglu quando mancano due giri alla fine. Dietro di loro Lowes davanti a Bautista e Rinaldi.

Ultimo giro


Bautista si prende il podio su Alex Lowes. Davanti invece Razgatlioglu si incolla a Rea per provare un attacco prima delle ultime curve. Jonathan chiude tutte le porte e si porta a casa la prima vittoria del weekend davanti al rivale per il campionato. Redding chiude 15°, causa caduta di Locatelli davanti a lui

Classifica della Superpole Race


 

SBK Barcellona, Gara 1: Redding vince sotto la pioggia, Razgatlioglu out