Toprak Razgatlioglu non si ferma più e bissa il successo di Gara 1 trionfando anche in Gara 2 sul circuito di Jerez de la Frontera. Il turco del team ufficiale Yamaha è riuscito ad avere la meglio su un combattivo Scott Redding, che pur avendo tenuto testa al leader del mondiale fino all'ultimo giro, si è dovuto accontentare del secondo gradino del podio.

Terza posizione per un ottimo Alvaro Bautista, che porta la Honda nelle posizioni da podio per la seconda volta in stagione chiudendo davanti alla seconda Yamaha di Andrea Locatelli e ad un Jonathan Rea che, in netta difficoltà fin dalle prime tornate, non è riuscito ad andare oltre la quinta piazza in una corsa che l'ha visto come unico portacolori del team ufficiale Kawasaki vista l'assenza per infortunio di Alex Lowes.

SSP600, Jerez: dominio assoluto di Aegerter, Tuuli e la MV a podio

Bassani precede Rinaldi


Continua il trend positivo di Axel Bassani, che chiude Gara 2 in sesta posizione e migliore dei piloti indipendenti, mettendo le ruote della Ducati Panigale del team Motocorsa davanti a quelle di Michael Ruben Rinaldi, settimo nonostante un ottimo avvio. 

Ottavo Van Der Mark con la BMW, poi Loris Baz e Garrett Gerloff a chiudere la top ten. A punti Samuele Cavalieri con la Ducati del team Barni, 14esimo, mentre chiude il weekend in 17esima posizione la wild card Andrea Mantovani con la Kawasaki del team Vince64.

SSP Jerez, Michel Fabrizio non corre: "Per rispetto della vita. E mi ritiro"

La classifica di Gara 2