La prima giornata di prove della Superbike sul circuito di Portimao si è conclusa nel migliore dei modi per Jonathan Rea, che in sella alla Kawasaki del team ufficiale ha chiuso al top sia le FP1 che le FP2, mostrando anche un ottimo passo gara.

Sono davvero contento di come si è comportata la moto su questa pista”, spiega il nordirlandese, vero e proprio specialista dell'Algarve. “Abbiamo lavorato molto sul setting per trovare una soluzione che mi permettesse di essere veloce in ogni tratto del circuito senza far consumare troppo le gomme e, alla fine, ci siamo riusciti. Non vedo l'ora di scoprire come andremo domani in gara, sperando che il feeling non cambi”.

Moto3 GP Americhe: Antonelli mette la firma sulle FP1

Rea: "Allenarsi con il cross aiuta ad andar forte qui"


Aver effettuato i test su questa pista ci ha sicuramente aiutato, visto che siamo stati più veloci nel trovare un setup giusto senza perdere il tempo che si utilizza di solito nella scelta delle gomme e degli assetti. Inoltre questa è una pista completamente diversa da tutte le altre e conoscerla aiuta molto, così come aiuta allenarsi con la moto da cross come faccio di frequente”, prosegue il sei volte campione del mondo.

Anche Alex Lowes è stato molto veloce in questa prima giornata. E' davvero forte qui e, nonostante non sia al massimo della forma fisica, è riuscito a girare su tempi davvero competitivi. La sua scelta delle gomme è diversa dalla mia, ma penso che la mia sia quella giusta e l'unico dubbio, al momento, ce l'ho per la gara sprint, a cui penseremo più avanti in base alla temperattura che troveremo in pista. Devo dire, però, che Pirelli sta svolgendo un ottimo lavoro”, conclude Rea.

MotoGP: prolungato l'accordo con il circuito di Termas de Rio Hondo