SBK, Sykes altro che ginocchio: la frattura è con BMW

SBK, Sykes altro che ginocchio: la frattura è con BMW© GPAgency

Tom ed il team SMR non condivederanno la trasferta argentina nè il finale di stagione. Tra l'ex iridato e la squadra anglo-tedesca vi sono frizioni che esulano dalla (buona) forma fisica del pilota, già accasato con Ducati per il BSB 2022

Presente in

14 ottobre

Tom Sykes rimarrà ancora fermo e per lui si tratterà dell'ennesima tappa SBK a cui rinunciare. Il brutto incidente rimediato a Barcellona ed il conseguente ricovero in ospedale avevano suggerito - considerando i colpi incassati, soprattuto al capo, per una commozione cerebrale fortunatamente risolta - il riposo nella successiva trasfeta di Jerez de la Frontera.

Poi, il Mondiale si è disputato a Portimao, dove l'iridato 2013 era presente. Alla richiesta di una foto-saluto, nel piacere e con l'obiettivo di comunicare ai fans la sua ritrovata forma fisica, il numero 66 ha declinato. Gentilmente, come è nel suo costume, tuttavia decli

Abbonati per continuare a leggere

Questo è un contenuto riservato agli abbonati. Hai letto tutti gli articoli gratis del mese, non smettere di leggere e attiva l’offerta, tanti contenuti con un unico abbonamento.

Abbonati a € 0,99 € 2,99 al mese

Abbonati ora
  • Link copiato

Commenti

Leggi motosprint su tutti i tuoi dispositivi