SBK: a Jerez il primo antipasto della stagione 2022

SBK: a Jerez il primo antipasto della stagione 2022

Il 27 e 28 gennaio saranno in pista Kawasaki, BMW e Honda. Quest'ultima potrò contare sia sul rientrante Lecuona che su Bradl, che proseguirà lo sviluppo della RCV2013V per la MotoGP

7 giorni fa

Il nuovo anno è iniziato da meno di un mese, ma (per fortuna) è già tempo di parlare di primi test. Ad inaugurare la stagione 2022 per quanto concerne la Superbike sarà infatti la due giorni di Jerez, organizzata dal team KRT per le giornate di mercoledì 26 e giovedì 27 gennaio, dove potremo vedere i primi attacchi al cronometro.
 
Visto il team promotore della due giorni non potranno che essere Jonathan Rea ed Alex a guidare il gruppo, desiderosi di approfondire il livello della ZX-10R dopo i test svolti a dicembre sempre in Andalusia. I due non saranno gli unici piloti Kawasaki, dato che in pista vi sarà anche il portacolori del team Puccetti Lucas Mahias.

Redding osservato speciale, Honda a due facce


I test di Jerez saranno una buona occasione anche per vedere all’opera il nuovo duo BMW, con Scott Redding bisognoso di fare chilometri, e pronto magari a rubare qualche segreto al compagno di squadra Michael Van Der Mark, capace l’anno scorso di riportare la casa tedesca al successo, dopo un lungo digiuno.
 
Grande curiosità anche intorno ad Honda, che a Jerez porterà avanti sia il progetto Superbike che MotoGP. In pista infatti non vi sarà solo il team ufficiale delle derivate di serie, con Xavi Vierge ed il rientrante (dopo la frattura del mignolo della mano destra patita in dicembre) Iker Lecuona, ma anche Stefan Bradl, che proseguirà nello sviluppo della RCV213V in ottica 2022.
 
Non mancherà infine un pizzico di Supersport, grazie alla presenza del team Motozoo (con Jeffrey Buis e Ben Currie) e del debuttante team Prodina, che affiderà una Kawasaki a Tom Booth-Amos.

Superbike: Alvaro Bautista, un 2022 da figliol prodigo

  • Link copiato

Commenti

Leggi motosprint su tutti i tuoi dispositivi