Test Misano: Bautista chiude il Day 1 al comando, ancora bene Oettl

Test Misano: Bautista chiude il Day 1 al comando, ancora bene Oettl© GPAgency

Lo spagnolo di Ducati è risultato il più rapido della prima giornata di test davanti a Gerloff e Rinaldi, bene ancora il tedesco del team Go Eleven. Oncu di un soffio davanti a Bulega in Supersport

Prima del secondo "round" di confronto Bautista-Rea-Razgatlioglu, la prima giornata dei test Superbike a Misano ha offerto un bel duello Ducati Aruba-Yamaha GRT con Garrett Gerloff ed Alvaro Bautista a scambiarsi la palma di leader a fine giornata.

Agli eventi di questa mattina (le cadute di Bautista, Sykes, Baz ed Oncu), oggi pomeriggio si aggiunge il lungo dell’americano Garrett Gerloff che appoggia la sua Yamaha R1 nella ghiaia alla curva della Quercia. Oltre alla caduta del texano, da segnalare il ternano d’america Danilo Petrucci che ha girato tutto il giorno nonostante il problema al ginocchio. Petrux continua il lavoro di preparazione verso la sua prossima avventura, il MotoAmerica. 

Venendo al cronologico di oggi pomeriggio, cambio della guardia in testa alla classifica dei tempi. La prima posizione infatti è dello spagnolo di Ducati Alvaro Bautista, secondo questa mattina. 1’33”983 il tempo fatto segnare dal pilota di Talavera de la Reina. 

Baz migliore BMW, stupisce ancora Oettl


Alle spalle di Bautista si piazza l’americano Garrett Gerloff a poco meno di 4 decimi dallo spagnolo. L’alfiere GRT Yamaha precede la Panigale V4R #21 di Michael Rinaldi. Loris Baz, quarto, è la prima BMW in pista, seguito dal tedesco Philipp Oettl che continua a stupire con la Ducati del team Go Eleven. 

Alle loro spalle Lucas Mahias con la Kawasaki del team Puccetti (rinforzato dall’arrivo di Pietro Caprara) che precede Bassani, Laverty, Nozane, Redding, Ponsson e Bernardi che chiude il pacchetto delle Superbike.

In pista anche Petrucci (1’35”302), che ha girato nonostante il problema al ginocchio, e Sykes (1’36”094) con le loro V4R in configurazione MotoAmerica e BSB ed il team ERC Ducati per preparare l’assalto al Mondiale Endurance 2022.

Oncu di un soffio su Bulega


Se questa mattina Nicolò Bulega è stato il migliore fermando il crono sul 1’38”126 e rifilando mezzo secondo a Can Oncu, nel pomeriggio succede tutto l’opposto con il turco davanti all’italiano per poco più di un decimo. 1’37”832 per il portacolori di Puccetti contro il 1’37”972 del pilota Ducati Aruba.

  • Link copiato

Commenti

Leggi motosprint su tutti i tuoi dispositivi